Doppia iniziativa del Club aloisiano in occasione delle festivitĂ 

Castiglione, auguri a bimbi e nonni

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Diego Albano

E’ sta­to reso noto soltan­to nei giorni scor­si: durante il peri­o­do natal­izio il grup­po gio­vani del Club aloisiano di Cas­tiglione delle Stiviere ha pro­mosso due inizia­tive a sfon­do sociale, denom­i­nate «Caro Bab­bo » e «Cari non­ni». La pri­ma si è svol­ta il 17 e 18 dicem­bre al Col­le­gio delle Vergi­ni di Gesù e nelle scuole mater­ne di Goz­zoli­na, Sant’Angela Meri­ci, San Pietro e Vil­la San­ta Maria. I ragazzi del grup­po han­no fes­teggia­to «ripro­ducen­do la mag­i­ca atmos­fera del Natale» con l’aiu­to di «Bab­bo Natale e la sua fol­let­ta» che, accom­pa­g­nati da «liete musiche natal­izie», han­no dona­to gio­cat­toli alle scuole mater­ne, rac­colti prece­den­te­mente tra i gio­vani del Club. Il tut­to all’in­seg­na del­la con­ser­vazione delle usanze locali, nel­la con­vinzione che «l’ar­ri­vo di Bab­bo Natale trascen­da l’idea di fes­ta reli­giosa e si con­fig­uri più come una tradizione. Far conoscere le tradizioni ital­iane e locali ai bam­bi­ni stranieri e ai loro gen­i­tori è un modo per inte­grar­li nel­la soci­età, non per emar­ginarli». L’inizia­ti­va «Cari non­ni» è invece sca­tu­ri­ta dal­l’in­ten­to «di rib­adire la neces­sità che i gio­vani e non solo si inter­essi­no dei pro­pri anziani», e ha vis­to i ragazzi del club far visi­ta ai non­ni del cen­tro «Anni d’Ar­gen­to» il 23 dicem­bre, cre­an­do così un’oc­ca­sione «per scam­biar­si gli auguri di Natale», dis­tribuen­do panet­tone e e vis­i­tan­do il noto real­iz­za­to dagli anziani stessi.

Parole chiave: -