Domani la presentazione di una biografia del poeta latino scritta da un autore russo Il volume è realizzato con il contributo del Comune. Postfazione di Arduino

Catullo, dalla Russia con amore

23/04/2004 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
m.to.

Che Cat­ul­lo, il grande poeta di Sirmione, van­tasse una biografia roman­za­ta scrit­ta da un autore rus­so, è un fat­to curioso. Il libro in ques­tione ver­rà pre­sen­ta­to (domani alle 16 a Palaz­zo Callas) da uno dei mag­giori stu­diosi del poeta lati­no, Mario Arduino, scrit­tore, colto latin­ista ed ex sin­da­co di Sirmione. Con lui Vladimiro Bertaz­zoni, scrit­tore e gior­nal­ista man­to­vano, nato a Mosca nel 1934, che ha cura­to e tradot­to dal rus­so all’i­tal­iano il libro scrit­to da Valentin Pronin, coeta­neo di Bertaz­zoni ma nato a Baku. È una insoli­ta biografia di Cat­ul­lo quel­la scrit­ta da Pronin qualche tem­po fa, che cer­ta­mente aggiunge noto­ri­età ed onori al poeta lati­no, di cui restano le impo­nen­ti ves­ti­gia del­la sua vil­la appol­la­ia­ta sul­la som­mità estrema del­la peniso­la scalig­era. Il libro, che si inti­to­la «Cat­ul­lo», reca una pre­fazione di Vladimiro Bertaz­zoni ed una post­fazione di Mario Arduino, che il Comune di Sirmione ave­va gius­ta­mente coin­volto alcu­ni anni fa quan­do ave­va deciso di con­tribuire alla pub­bli­cazione. Ecco spie­ga­to questo appun­ta­men­to di domani a Palaz­zo Callas con la pre­sen­za del sin­da­co Mau­r­izio Fer­rari, del­l’asses­sore Gior­dano Sig­nori e di altri rap­p­re­sen­tan­ti del­l’am­min­is­trazione comu­nale. Nel­la ric­ca bib­li­ografia su Cat­ul­lo fa il suo ingres­so così un autore rus­so che rin­verdisce i lega­mi tra la cul­tura del grande Paese del­l’Est e la let­ter­atu­ra lati­na. L’im­peg­no del Comune in un’at­tiv­ità edi­to­ri­ale non è del tut­to nuo­va. Infat­ti, già alcu­ni anni fa ave­va con­tribuito a dare alle stampe due volu­mi sul­la sto­ria recente di Sirmione, andan­do a col­mare un vuo­to di ricor­di e sto­ria (tra la Grande Guer­ra e gli anni Ottan­ta) che rischi­a­va di aumentare. Tut­tavia, il libro biografi­co del rus­so Pronin, fini­to di stam­pare nel­lo scor­so dicem­bre dal­l’ed­i­to­ri­ale Somet­ti, non viene real­iz­za­to diret­ta­mente dal Comune, ma solo sostenu­to attra­ver­so l’ac­quis­to di diverse copie. Gra­zie a questo inter­ven­to, è sta­to pos­si­bile pub­bli­car­lo con la traduzione in ital­iano di Bertaz­zoni. Ed è un omag­gio implic­i­to al poeta che, forse, più di altri per­son­ag­gi illus­tri che han­no fre­quen­ta­to Sirmione, con­tin­ua ad essere ama­to e glorificato.