Aeroporti Verona e Brescia. Il presidente Paolo Arena valuterà con il CdA se ci siano i requisiti di discussione.

Catullo ha ricevuto la proposta di Sacbo

09/10/2013 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

Cat­ul­lo Spa, la soci­età che gestisce gli aero­por­ti di Verona e Bres­cia, con­fer­ma di aver rice­vu­to una pro­pos­ta da parte di Sacbo Spa. Come emer­so oggi dalle dichiarazioni alla stam­pa dei ver­ti­ci Sacbo, la pro­pos­ta non con­tiene alcu­na indi­cazione cir­ca il pos­si­bile val­ore eco­nom­i­co da impeg­nare per l’operazione e prevede l’acquisto di un ipoteti­co ramo d’azienda rel­a­ti­vo allo sca­lo di Bres­cia-Mon­tichiari, che non cor­risponde all’attuale strut­tura soci­etaria di Cat­ul­lo Spa.

La pro­pos­ta quin­di non prevede una part­ner­ship con Cat­ul­lo Spa per lo svilup­po degli aero­por­ti. L’Assemblea dei Soci del 5 luglio scor­so ave­va dato manda­to al pres­i­dente , coa­d­i­u­va­to dal Con­siglio d’Amministrazione e dal Diret­tore ben­erale Bas­set­ti, di esplo­rare il mer­ca­to per indi­vid­uare un part­ner disponi­bile all’entrata con una quo­ta di mino­ran­za in nel­la Soci­età Cat­ul­lo Spa.

L’entrata del part­ner nel­la com­pagine soci­etaria era sta­ta vin­co­la­ta dagli Azion­isti a due req­ui­si­ti impre­scindibili: disponi­bil­ità da parte del poten­ziale part­ner ad acquisire una quo­ta di mino­ran­za di Cat­ul­lo Spa (la soci­età tito­lare delle due con­ces­sioni per la ges­tione degli aero­por­ti di Verona e Bres­cia) e la con­di­vi­sione del piano indus­tri­ale approva­to dall’Assemblea dei Soci, con la volon­tà di inve­stire per svilup­pare i due aero­por­ti.

Il pres­i­dente Pao­lo Are­na val­uterà con il Con­siglio d’Amministrazione se ci siano i req­ui­si­ti di dis­cus­sione del­la pro­pos­ta  in seno all’Assemblea dei Soci. Info: www.aeroportoveronna.it

Il Con­siglio d’Amministrazione del­la Cat­ul­lo Spa, la soci­età di ges­tione degli aero­por­ti di Verona e Bres­cia, ha pre­so atto del parere uni­vo­co pre­dis­pos­to dal tavo­lo di esper­ti indipen­den­ti, sull’entrata di un part­ner pri­va­to con una quo­ta di mino­ran­za in Cat­ul­lo Spa, soci­età con azionar­i­a­to preva­len­te­mente pub­bli­co. Il tavo­lo era sta­to isti­tu­ito, su manda­to dell’Assemblea, in segui­to alla pro­pos­ta non vin­colante di Save Spa per entrare nel­la com­pagine del­la Soci­età. Illus­trate dal Pres­i­dente Pao­lo Are­na le risul­tanze del lavoro dei tec­ni­ci,  il Con­siglio d’Amministrazione ha ritenu­to l’esito esaus­ti­vo per essere pre­sen­ta­to all’Assemblea dei Soci, cui spet­ta ogni deci­sione in mer­i­to. L’Assemblea è sta­ta con­vo­ca­ta per il prossi­mo 28 otto­bre.

Parole chiave: