Quest'anno devono ancora fare la loro comparsa, ma al Villino Campi, mercoledì prossimo, se ne parlerà comunque

Cause ed effetti del fenomeno delle schiume nel lago

14/06/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

La sta­gione tur­is­ti­ca è inizia­ta e per ora, incro­cian­do le dita, la super­fi­cie del lago si pre­sen­ta nel suo aspet­to migliore: le schi­ume gial­las­tre e orri­bili a ved­er­si nelle acque di Por­to Cate­na non sono anco­ra com­parse. Meno male, per­ché sono state pure tolte (provvi­so­ri­a­mente) le bar­riere col­lau­date lo scor­so anno davan­ti alla Cen­trale, l’u­ni­co mez­zo che fino ad oggi si è dimostra­to abbas­tan­za effi­cace per con­tenere l’es­pan­der­si del fenomeno.Il liv­el­lo di atten­zione deve comunque rimanere alto, per­ché quel­lo delle alghe ledren­si — cen­trifu­gate e ridotte dalle tur­bine del­la cen­trale idroelet­ri­ca nel­la innocua ma schi­fosa poltiglia lat­tig­i­nosa che sporca il Gar­da — è un prob­le­ma che, come nelle pagine di questo gior­nale si sostiene da sem­pre, ha ricadute neg­a­tivis­sime sul­l’im­mag­ine tur­is­ti­ca di Riva.Una pre­oc­cu­pazione con­di­visa dal­l’am­min­is­trazione comu­nale e dagli organ­is­mi di tutela ambi­en­tale del­la Provin­cia. Che infat­ti han­no pro­mosso ed orga­niz­za­to una ser­a­ta ded­i­ca­ta al tema «Evoluzione del fenom­e­no schi­ume, quale soluzione?», che si ter­rà mer­coledì prossi­mo 20 giug­no, alle ore 18.30 pres­so il Villi­no Campi, rib­atez­za­to recen­te­mente Cen­tro d’Ec­cel­len­za delle Rete Trenti­na di Edu­cazione Ambientale.L’incontro, aper­to a tut­ti i cit­ta­di­ni, è riv­olto soprat­tut­to alle per­sone che desider­a­no conoscere ed appro­fondire le prob­lem­atiche riguardan­ti il lago, in par­ti­co­lare agli oper­a­tori tur­is­ti­ci ed a tutte le asso­ci­azioni che si occu­pano del­la dife­sa del Gar­da. Tra i rela­tori ci sarà l’asses­sore comu­nale all’am­bi­ente Lui­gi Mari­no, che spiegherà quali sono state le col­lab­o­razioni che il Comune ha mes­so in atto per evitare il ripeter­si del fenom­e­no; la dot­tores­sa Chiara Defrancesco, diret­tore del­l’U­nità Orga­niz­za­ti­va Qual­ità del­l’Am­bi­ente del­l’A­gen­zia per la Pro­tezione del­l’Am­bi­ente, svilup­perà una rif­les­sione ed un’anal­isi sul­l’an­da­men­to del fito­planc­ton nel lago di Ledro; i respon­s­abili Enel Mas­si­m­il­iano Spina­to e Gino Mat­teuc­ci esporran­no infine dei cen­ni stori­ci sul­la cen­trale di Riva del Gar­da e le anal­isi da loro effet­tuate sul fenom­e­no delle schiume.