Per il terzo anno consecutivo il Ministero delle Finanze ha scelto la "Centomiglia del Garda" quale manifestazione d'alta caratura sportiva

Centomiglia della fortuna

Di Luca Delpozzo
gl.m.

Per il ter­zo anno con­sec­u­ti­vo il Min­is­tero delle Finanze ha scel­to la “ del Gar­da” quale man­i­fes­tazione d’al­ta caratu­ra sporti­va e di notev­ole inter­esse tur­is­ti­co da abbina­re ad una delle lot­terie nazion­ali del­l’an­no 2001. Vin­cen­zo Vis­co, attra­ver­so il Min­is­tero che coor­di­na, ha ver­i­fi­ca­to l’ot­ti­ma attiv­ità del Comi­ta­to orga­niz­za­tore locale, il quale già nel 1991 e nel 1995, nonos­tante il penal­iz­zante peri­o­do di svol­gi­men­to (mese di agos­to) ha ottenu­to otti­mi risul­tati in ter­mi­ni di ven­di­ta di bigli­et­ti. La ha ritenu­to di pot­er­si fare inter­prete di tale oppor­tu­nità. L’or­gan­is­mo richiedente ha con­sid­er­a­to innanz­i­tut­to che la rega­ta, orga­niz­za­ta dal , cos­ti­tu­isce una delle prin­ci­pali espres­sioni del­la vela-spet­ta­co­lo, capace di coin­vol­gere centi­na­ia di atleti inter­nazion­ali e migli­a­ia di spet­ta­tori. Grande sod­dis­fazione da parte del­la Comu­nità del Gar­da per un attes­ta­to che con­fer­ma la fama del lago sul quale è incen­tra­to il 10% del movi­men­to tur­is­ti­co straniero in Italia.