Presentata al Grand Hotel Terme la settimana velica internazionale, un evento d’interesse mondiale

Centomiglia, splendida 50enne

01/08/2000 in Sport
Di Luca Delpozzo
M.Bernardelli Curuz

Un Gar­da da cop­er­ti­na — blu lapis­laz­zu­lo, azzur­ro d’un inten­sità che ricor­da le rade ven­tose del Tir­reno — sbrec­cia le sale del , cosi da far apparire quel luo­go come un’immensa, ele­gante cab­i­na nau­ti­ca. Scende da nord un filo di ven­to, le onde si fan bar­bate e sui sof­fit­ti dan­zano infini­ti bar­lu­mi lumi­nosi. Ci si augu­ra un’aria tesa per la cinquan­tenne, la Cen­tomiglia dell’anniversario e del­la matu­rità che vedrà otto­cen­to imn­bar­cazioni pre­sen­tar­si alla lin­ea di parten­za, con anticipo di una set­ti­mana (2 set­tem­bre), rispet­to alla data trazionale, che ris­er­va­va, nel cal­en­dario ombroso del muta­men­to sta­gionale, suer e vinesse incat­tivite, nonché un’atmosfera da tem­pes­ta e impeto che gen­eral­mente induce­va gli spin­naker alle mas­sime pienezze. L’anticipazione nasce dal­la neces­sità di con­sen­tire ai cam­pi­oni di scen­dere nelle acque bena­cen­si, rispet­tan­do i suc­ces­sivi impeg­ni olimpi­ci. Nel­la sto­ria del­la Cen­to esistono prece­den­ti in tal sen­so. Nel 1960 la rega­ta fu addirit­tura antic­i­pa­ta al mese di luglio. Il gior­nal­ista San­dro Pel­le­gri­ni con­duce i giochi di pre­sen­tazione con la con­sue­ta spigli­atez­za. Grande pas­sione e grande lavoro per la vela, i suoi. Il sin­da­co Fer­rari, in avvio di pre­sen­tazione — dopo il salu­to por­to dal padrone di casa, Fil­ip­po Maria Fer­né — con­fes­sa un amore veli­co gesti­to alla dis­tan­za, e si dichiara per­sol­mente aller­gi­co alla feb­bre di boli­na dac­chè, sull’argenteo bi-albero scuo­la, ebbe modo di provare, in tem­pi andati, una pau­ra bir­bona. (E sul Bena­co mari­no, all’apparenza man­sue­to, i momen­ti di pau­ra non man­cano). Pure l’assessore provin­ciale Buf­foli con­fes­sa d’essere un uomo che ama ten­er le suole anco­rate al sacro suo­lo; elo­gia quin­di atleti e com­pe­tizione, con­sid­er­a­to anche il fat­to che quest’ultima dà un’ulteriore ven­ta­ta pos­i­ti­va al tur­is­mo, recan­do nel mon­do l’immagine del Gar­da. Ermi­do Coc­ca, per la , par­la di un even­to in gra­do di coin­vol­gere non solo le realtà riv­ierasche, ma i cen­tri dell’entroterra che sem­pre più sentono d’appartenere al baci­no lacus­tre. La paro­la pas­sa al pres­i­dente del Cvg Andrea Dami­ani, uno dei padri del­la Cen­tomiglia mod­er­na, carat­ter­iz­za­ta dal­la vela-spet­ta­co­lo e dalle gran­di sfide sulle mac­chine volan­ti. Dami­ani ricor­da che la com­pe­tizione ha una tradizione cinquan­te­nar­ia — ah, a propos­i­to: le Poste han­no dis­pos­to un annul­lo spe­ciale, il 26 agos­to e il pri­mo set­tem­bre — e che questo, almeno in ambito ital­iano, è un gran pri­ma­to; elen­ca poi i muta­men­ti del­la com­pe­tizione, l’essere ban­co di pro­va, d’ideazione e sper­i­men­tazione di nuovi mate­ri­ali e nuove tec­niche. «E’ per questo — affer­ma — che al libro del cinquan­te­nario abbi­amo pos­to il tito­lo “Cinquant’anni di vela”. La Cen­tomiglia è grande vela ital­iana, ha con­tribuito notevol­mente allo svilup­po di questo sport, sot­to ogni pro­fi­lo». E rifer­en­dosi al rilan­cio del­la classe lib­era — inven­zione emi­nen­te­mente bena­cense — il pres­i­dente Dami­ani sot­to­lin­ea l’importanza di Velaeven­to, una realtà in gra­do di creare un cir­cuito inter­nazionale per i boli­di velati. Cesare Pasot­ti di Velaeven­to evi­den­zia poi gli inter­ven­ti svolti dal­la pro­pria orga­niz­zazione, che non si fer­mano alla real­iz­zazione di appun­ta­men­ti veli­ci inter­nazion­ali ma trasfor­mano lo sport in un grande spet­ta­co­lo, con un forte sup­por­to delle «forze di ter­ra». (tra gli appun­ta­men­ti di fine agos­to: con­cer­ti, tor­neo di «Toro mec­ca­ni­co», cabaret e un talk show con l’equipaggio di Luna Rossa). Folto il pub­bli­co in sala: respon­s­abili di cir­coli, cam­pi­oni veli­ci e, a sot­to­lin­eare l’ampiezza alare del­la man­i­fes­tazione sporti­va, anche il diret­tore artis­ti­co del teatro del Vit­to­ri­ale, Bosi­sio. In coda, nel con­fron­to con i gior­nal­isti, una doman­da sibil­li­na sul rap­por­to tra Cen­tomiglia e Comune di Gargnano. Una cer­ta fred­dez­za — per­fet­ta­mente attuti­ta dal pres­i­dente Dami­ani — pare cor­rere tra le mac­chine volan­ti e il munici­pio. M.Bernardelli Curuz