I pensionati hanno sotterrato l'ascia di guerra e il prefabbricato avanza

Centro giovani aperto a settembre

21/07/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

Il Cir­co­lo Pen­sion­ati che si era mobil­i­ta­to un paio di mesi fa per bloc­care il prog­et­to del­l’asses­so­ra­to alle attiv­ità sociali di instal­lare un pre­fab­bi­ca­to per il Cen­tro gio­vani tra la sede e l’ed­i­fi­cio che fino all’au­tun­no pas­sato ospi­ta­va in viale delle Palme il Cir­co­lo ten­nis, ha depos­to le armi e ha rin­un­ci­a­to a ogni ostruzionismo.Ieri mat­ti­na infat­ti gli operai del­l’im­pre­sa incar­i­ca­ta di adattare gli ex spoglia­toi del ten­nis per le esi­gen­ze provvi­sorie dei gio­vani, costret­ti due anni fa ad abban­donare in tut­ta fret­ta l’ex cas­sa di risparmio, han­no ria­per­to il cantiere e ripreso i lavori di mon­tag­gio del­la strut­tura pre­fab­bri­ca­ta, che è sta­ta comunque col­lo­ca­ta a oltre tre metri di dis­tan­za da uno degli acces­si sec­on­dari alla sede del Cir­co­lo pensionati.«Da parte dei pen­sion­ati — ci ha det­to ieri mat­ti­na l’asses­sore Cos­ta — è sta­ta dimostra­ta, dopo l’iniziale muro con­tro muro, mol­ta ragionev­olez­za; sono state com­p­rese le ragioni dei gio­vani e le esi­gen­ze del­l’am­min­is­trazione di met­tere a loro dis­po­sizione, con una cer­ta sol­leci­tu­dine, una strut­tura idonea a garan­tire un deco­roso liv­el­lo di operatività.»Operatività che non pote­va essere con­sen­ti­ta sen­za pre­fab­bri­ca­to, ma anche con la disponi­bil­ità del­l’in­tero spazio occu­pa­to dagli ex campi da ten­nis, dove è pre­vista la real­iz­zazione di una piattafor­ma recin­ta­ta che per­me­t­terà il gio­co del­la pallavo­lo e del­la pallacanestro.Per ren­der­li nuo­va­mente agi­bili, sopra i due campi da ten­nis ver­rà ste­so un man­to di asfal­to che ver­rà cop­er­to da un man­tel­lo sin­teti­to adat­to alla prat­i­ca dei due sport che van­no per la mag­giore tra i giovani.L’accesso alle strut­ture sportive, anche se la ges­tione sarà affi­da­ta ai respon­s­abili del cen­tro gio­vani, non sarà preclusa a nes­suno: ovvi­a­mente, ha pre­cisato l’asses­sore Cos­ta, l’u­ti­liz­zo sarà sub­or­di­na­to al rispet­to di un rego­la­men­to che sarà appronta­to in tem­po per l’in­au­gu­razione del­l’impianto e del­la sede.A propos­i­to di date l’asses­sore Cos­ta si è det­to cer­to che al più tar­di entro la fine di set­tem­bre il Cen­tro gio­vani dovrebbe pot­er final­mente ripren­dere la pro­pria attiv­ità a pieno regime.