Cambia la viabilità per gli autoveicoli e i motocicli, mezzo di trasporto più diffuso nel centro lacustre nel periodo estivo.

Centro vietato ai motorini

23/06/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
s.b.

Cam­bia la per gli autove­icoli e i moto­ci­cli, mez­zo di trasporto più dif­fu­so nel cen­tro lacus­tre nel peri­o­do esti­vo. Del resto non è facile trovare spazi idonei per i parcheg­gi e tan­tomeno un’agevole via­bil­ità del cen­tro stori­co, nel peri­o­do esti­vo, per auto­mo­bili e camper che sovrab­bon­dano nel­la cal­da estate garde­sana. Una ordi­nan­za del sin­da­co vieta quin­di il traf­fi­co per i motove­icoli ed i moto­ci­cli e ris­er­va a questi mezzi idonei spazi per il parcheg­gio. La zona inter­es­sa­ta al divi­eto di tran­si­to, ben evi­den­zi­a­ta da una nuo­va seg­nalet­i­ca stradale ver­ti­cale, è quel­la di viale Roma, a ridos­so del campeg­gio comu­nale, lun­go­la­go Mar­coni, cor­so Can­grande. Al fine di con­sen­tire ai moto­ci­clisti uno spazio di parcheg­gio dei mezzi, l’amministrazione comu­nale ha deciso di creare dei parcheg­gi di uso esclu­si­vo per i mezzi a due ruote, nel­la zona anti­s­tante il por­to nuo­vo, adi­a­cente al campeg­gio comu­nale, nel­la zona di cor­so Can­grande, vici­no a casa Degani e nel­la zona di via Mar­ra, adi­a­cen­ti a casa Righi, in prossim­ità del grande parcheg­gio di via Mar­ra, del cam­po giochi e del­la scuo­la mater­na. Sola­mente ai com­mer­cianti è con­sen­ti­ta la sos­ta del pro­prio mez­zo, adi­a­cente all’attività com­mer­ciale, purché ubi­ca­ta nel cen­tro stori­co e purché il mez­zo non arrechi dis­tur­bo a terzi ed alla via­bil­ità ed ai pedoni. Anche ques­ta è una maniera per vivere meglio la cit­tad­i­na da parte dei res­i­den­ti e dei tur­isti che la affollano.