Avvocato, primo cittadino concreto e insieme visionario a cui Brescia e la provincia devono moltissimo, Trebeschi può ispirare le nuove generazioni, chiamate a raccontarlo con il loro linguaggio, fatto di immagini e video

Cesare Trebeschi, un concorso per presentarlo ai giovani

13/11/2020 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

Ci sono tes­ti­mo­ni­anze – d’impegno civile, dial­o­go, anche di fede – che mer­i­tano di super­are lo spazio di una vita, pur lun­ga e frut­tu­osa. Alcune realtà bres­ciane, con­cor­di sul fat­to che Cesare Trebeschi sia una di queste, pro­muovono la pri­ma edi­zione del Pre­mio a lui inti­to­la­to, “L’arte del bene comune”. Des­ti­natari le stu­dentesse e gli stu­den­ti delle scuole sec­on­darie di sec­on­do gra­do del­la provin­cia di Bres­cia, chia­mati a “incon­trare” Trebeschi attra­ver­so i suoi scrit­ti e le tes­ti­mo­ni­anze di chi l’ha conosci­u­to, e a comu­ni­care con fotografie o video la loro idea sosteni­bil­ità. Non solo ambi­en­tale, ma anche cul­tur­ale, con quell’apertura alle dif­feren­ze che l’avvocato Trebeschi ha sem­pre indi­ca­to come stra­da maes­tra per la con­viven­za di cit­tà e comunità.

Otto i pro­mo­tori — Acque bres­ciane, Asso­ci­azione artisti bres­ciani, Fon­dazione AIB, Fon­dazione ASM, Fon­dazione Bres­cia Musei, Fon­dazione Cogeme, Fon­dazione Sipec e Laba -, con il patrocinio del­la Provin­cia di Bres­cia, dei comu­ni di Bres­cia e Cel­lat­i­ca, paese di Trebeschi, e in col­lab­o­razione con l’Ufficio sco­las­ti­co provinciale.

Agli stu­den­ti, che pos­sono parte­ci­pare sin­go­lar­mente o come classe, viene chiesto di rap­p­re­sentare i val­ori del­la sosteni­bil­ità con fotografie o video. La giuria sceglierà i tre migliori lavori per la sezione opere indi­vid­u­ali e altret­tan­ti per la sezione opere col­let­tive. In pre­mio e‑bike e buoni acquis­to per prodot­ti hi-tech per i sin­goli, men­tre per le scuole che abbiano pre­sen­ta­to i lavori migliori sono pre­visti buoni acquis­to ed espe­rien­ze for­ma­tive offerte dall’Accademia Laba e da Fon­dazione Bres­cia Musei.

Un capi­to­lo a parte riguar­da la for­mazione offer­ta da Fon­dazione AIB, che su richi­es­ta delle scuole, pre­sen­terà imp­rese mod­el­lo nel cam­po del­la sosteni­bil­ità. Fra tutte le clas­si che real­izzer­an­no un video su queste best prac­tice, una ricev­erà la men­zione spe­ciale e un pre­mio in buoni acquisto.

In totale i pre­mi rap­p­re­sen­tano un val­ore di cir­ca 10.000 Euro, a ripro­va del­lo spes­sore dell’iniziativa, che nasce per con­sol­i­dar­si nel tem­po e non cer­to come un’iniziativa sporadica.

Per iscriver­si al Pre­mio, ma anche per conoscere meglio la figu­ra di Cesare Trebeschi, gra­zie al lavoro di ricer­ca mes­so a dis­po­sizione da Mas­si­mo Tedeschi dell’Associazione artisti bres­ciani, appro­fondire le realtà pro­motri­ci del con­cor­so e i temi del­la sosteni­bil­ità, pun­to di pas­sag­gio obbli­ga­to sarà il sito www.premiotrebeschi.it.

Pur nel­la con­sapev­olez­za del momen­to dif­fi­cile, per la didat­ti­ca e non solo, il Pre­mio ha volu­to debuttare nell’anno del­la scom­parsa dell’ex pri­mo cit­tadi­no di Bres­cia. L’auspicio degli orga­niz­za­tori è che la fan­ta­sia delle migli­a­ia di ragazzi a cui si riv­olge pos­sa super­are le lim­i­tazioni imposte e dedi­care questo peri­o­do, con l’aiuto dei loro docen­ti e dei for­ma­tori che si met­tono a dis­po­sizione nell’ambito del con­cor­so, ad appro­fondire temi stret­ta­mente intrec­ciati con l’educazione civi­ca, da poco rein­trodot­ta fra le dis­ci­pline obbligatorie.

Il ter­mine per la con­seg­na dei lavori è fis­sato per il 10 mar­zo 2021. Le richi­este per rice­vere la for­mazione a dis­tan­za offer­ta dai pro­mo­tori del con­cor­so devono per­venire entro il 31 dicem­bre 2020.

Tutte le infor­mazioni per parte­ci­pare su www.premiotrebeschi.it

Parole chiave: