CFP di Rivoltella: primo in provincia nel settore della formazione

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Chiara Marini

E’ con orgoglio che l’organizzazione rior­di­na­ta nel 2008 del Cen­tro For­ma­ti­vo Provin­ciale “F. Durighel­lo” di Riv­oltel­la, facente parte dell’Azienda Spe­ciale Zanardel­li di Bres­cia, sot­to la Direzione del­la Dot­tores­sa Mari­avit­to­ria Cleri­ci, seg­na in questi giorni il suo ennes­i­mo, impor­tante tra­guar­do. A cinquant’anni dal­la sua fon­dazione, polo d’attrazione priv­i­le­gia­to per le tante aziende del­la zona, il Cen­tro di For­mazione Pro­fes­sion­ale desen­zanese, con il suo team di docen­ti e per­son­ale di seg­rete­ria, si è infat­ti con­trad­dis­tin­to, nonos­tante le pic­cole dimen­sioni, per un lus­inghiero risul­ta­to: tra le 336 aziende di Istruzione, For­mazione e Lavoro dell’intera , val­u­tate per l’efficienza e l’efficacia delle attiv­ità for­ma­tive, il CFP di Riv­oltel­la si è clas­si­fi­ca­to al 1° pos­to a liv­el­lo provin­ciale e 10° a liv­el­lo regionale.Dottoressa Cleri­ci, a cosa si deve il suc­ces­so di questi dati?“Sicuramente a un lavoro d’équipe. La scelta degli inseg­nan­ti, le loro pro­fes­sion­al­ità e com­pe­ten­za. Tut­to ha di cer­to con­cor­so a questo risul­ta­to. Quan­do si otten­gono esi­ti così pos­i­tivi, il mer­i­to non è mai di un sin­go­lo, ma frut­to del­la con­di­vi­sione di obi­et­tivi comu­ni e del­la creazione di un grup­po che mira a rag­giunger­li. La seri­età e l’impegno, nel­lo stu­dio e nel lavoro pre­mi­ano sem­pre, e per noi tut­to ciò vale anco­ra di più, per­ché c’è in gio­co il rap­por­to con i nos­tri uten­ti, siano essi i ragazzi dei cor­si diurni o gli adul­ti: la loro sod­dis­fazione per noi è pri­maria, e per questo siamo atten­ti a pro­porre loro cor­si conc­re­ta­mente spendibili poi nel mon­do del lavoro.Quali le prospet­tive per il futuro?“Di sicuro cercher­e­mo di con­tin­uare su ques­ta stra­da, tenen­do in mas­si­ma con­sid­er­azione  l’evoluzione del mer­ca­to del lavoro e le esi­gen­ze speci­fiche del nos­tro ter­ri­to­rio e miglio­ran­do anco­ra di più la pro­fes­sion­al­ità del nos­tro personale.

Parole chiave: