La motovedetta della Guardia costiera lascia dopo tre mesi il Garda

Charlie Papa 883, arrivederci all’estate prossima

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

«Char­lie Papa 883», ossia la motovedet­ta del­la , ces­sa da lunedì, dopo tre mesi, il servizio sul . Il ringrazi­a­men­to ed il plau­so dei bena­cen­si per l’e­quipag­gio del­l’im­bar­cazione è sta­to espres­so dal pres­i­dente del­la , Ade­lio Zanet­ti, nel cor­so di una cena cui ha parte­ci­pa­to anche il vicepres­i­dente Vin­cen­zo Ces­chi­ni. Essendo una bar­ca «ogni tem­po», dota­ta di sofisti­cate apparec­chia­ture per il soc­cor­so e la ricer­ca, adat­ta a nav­i­gare in qual­si­asi con­dizione, la motovedet­ta è sta­ta chia­ma­ta ad oper­are in con­dizioni spes­so estreme quan­do altri natan­ti non pote­vano affrontare il lago, met­ten­do in mostra l’ec­cezion­al­ità delle prestazioni nau­tiche e la per­izia e pro­fes­sion­al­ità del­l’e­quipag­gio, pron­to fra l’al­tro ad oper­are 24 ore su 24. Per tut­ti questi motivi è sta­to espres­so l’aus­pi­cio che il coman­do gen­erale delle cap­i­taner­ie di por­to non solo assi­curi la pre­sen­za del­la motovedet­ta anche nel cor­so del­la prossi­ma sta­gione esti­va, ma pren­da in con­sid­er­azione l’even­tu­al­ità di las­cia­re il mez­zo nau­ti­co a pro­tezione dei garde­sani per tut­to l’ar­co del­l’an­no. La motovedet­ta sul Gar­da” è sta­ta pre­sente negli ulti­mi due anni, per un peri­o­do di tre mesi (luglio, agos­to e set­tem­bre) in via sper­i­men­tale: la tem­pes­tiv­ità e la qual­ità degli inter­ven­ti han­no fat­to sì che Zanet­ti chiedesse la con­fer­ma definitiva.

Parole chiave: