Da domani fino a domenica in paese è di scena la tradizionale fiera enogastronomica.
Assaggi guidati e mercatini. Sabato la premiazione del vino migliore

Chiaretto, il principe del Garda

28/06/2007 in Fiere
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

La cit­tà del tor­na a dar spazio al suo prodot­to principe: del resto da oltre un sec­o­lo Moni­ga è con­sid­er­a­ta patria di ques­ta aut­en­ti­ca esclu­si­va eno­log­i­ca del­la Doc Gar­da Clas­si­co, che da domani a domeni­ca ver­rà cel­e­bra­ta con l’edizione 2007 del­la nuo­va «Fiera di Moni­ga e del Chiaretto».Una man­i­fes­tazione ormai clas­si­ca, che tor­na in sce­na con una for­mu­la ampia­mente rin­no­va­ta nell’impostazione e pen­sa­ta per i gourmet più curiosi ed atten­ti alle pecu­liar­ità del ter­ri­to­rio. Al cen­tro di tut­to ovvi­a­mente il Chiaret­to, le cui orig­i­ni si fan­no dis­cen­dere dal sen­a­tore veneziano Pom­peo Mol­men­ti, che pro­prio a Moni­ga lo pro­dusse per pri­mo più di un sec­o­lo fa par­tendo dalle uve prodotte nel­la tenu­ta del­la moglie, la nobil­don­na Amalia Brunati. A Moni­ga, nei tre giorni di Fiera, lo si potrà degustare in piaz­za fin dalle 11 di mat­ti­na, in un grande ban­co d’assaggio dove saran­no disponi­bili tutte le migliori etichette del­la zona.Clou enogas­tro­nom­i­co del­la man­i­fes­tazione sarà il cir­cuito «Il Rosa e il Bian­co» (domani e saba­to dalle 19, domeni­ca dalle 18), che abbin­erà ai Chiaret­ti Gar­da Clas­si­co i migliori for­mag­gi fres­chi ed a media sta­gion­atu­ra, in prevalen­za bres­ciani ma non solo, capri­ni e vac­ci­ni, chi­u­den­dosi sulle note di un esclu­si­vo gela­to al Chiaret­to. I for­mag­gi saran­no pro­posti dagli stes­si pro­dut­tori, e si potran­no anche acquistare: si potrà accedere al cir­cuito medi­ante acquis­to di un tick­et di 15 euro che darà dirit­to a rice­vere in omag­gio il bic­chiere del Chiaret­to con sac­ca. Altre aziende agri­cole pro­por­ran­no in degus­tazione e ven­di­ta in tut­to il paese i pro­pri prodot­ti, e tut­ti i ris­toran­ti di Moni­ga saran­no coin­volti nel­la pro­pos­ta di menù a prez­zo fis­so apposi­ta­mente stu­diati per i tre giorni di Fiera e per l’abbinamento con i Chiaretti.Sabato, gior­na­ta clou con la pre­mi­azione del Tro­feo «Pom­peo Mol­men­ti», cui seguirà la degus­tazione gui­da­ta «Incon­tro con il Pro­dut­tore», con­dot­ta dall’enogastronomo Ennio Avi­go. Domeni­ca, gior­na­ta finale con aper­i­ti­vo in rosa a mez­zo­giorno. Non mancher­an­no momen­ti di intrat­ten­i­men­to e spet­ta­co­lo: ven­erdì e saba­to musi­ca dal vivo, domeni­ca nel cor­tile di vil­la Brunati andrà in sce­na lo spet­ta­co­lo enoico-teatrale «Angeli Divi­ni». Va ricorda­to che tut­ti i giorni, durante l’orario di aper­tu­ra del­la fes­ta (dalle 11 alle 23) i vis­i­ta­tori potran­no acquistare i prodot­ti enogas­tro­nomi­ci al mer­cati­no locale.

Parole chiave: -