Plauso al sindaco di Verona e all’azione congiunta di vigilanza con l’esercito: «Ma alcuni indesiderabili si sono spostati sul lago»

Chincarini e la sicurezza«Più carabinieri per noi»

Di Luca Delpozzo
Giuditta Bolognesi

Non abbas­sa la guardia, il sin­da­co . Il quale, anzi, con­tin­ua a tenere alta l’attenzione sul prob­le­ma sicurez­za, con par­ti­co­lare atten­zione alla con­sis­ten­za numer­i­ca delle forze dell’ordine disponi­bili per il con­trol­lo del territorio.In una let­tera invi­a­ta a Prefet­to, Que­store, Coman­dante provin­ciale dei e ai sin­daci di Verona e Castel­n­uo­vo del Gar­da, il pri­mo cit­tadi­no aril­i­cense chiede infat­ti che «l’impegno ordi­nario quo­tid­i­ano del­la stazione dei cara­binieri» ten­ga con­to del­la diver­sità del­lo sfor­zo mes­so in atto da parte delle ammin­is­trazioni comu­nali per la sicurez­za e l’ordine pub­bli­co «con par­ti­co­lare riguar­do al numero degli agen­ti del­la polizia locale in pianta organica».Il tim­o­re, tut­tal­tro che cela­to, di Chin­car­i­ni è che l’impegno dell’Arma pos­sa essere assor­bito da inizia­tive, e cita l’esempio di «Illu­mini­amo le luc­ci­ole», messe in atto dal Comune lim­itro­fo di Castel­n­uo­vo che ha in organ­i­co 5 agen­ti di polizia locale rispet­to ai 13 di Peschiera.È dagli inizi di agos­to comunque che Chin­car­i­ni inter­pel­la le varie autorità com­pe­ten­ti per sot­to­lin­eare quan­to l’area garde­sana, con il grande afflus­so di tur­isti, neces­si­ti quan­to meno nel peri­o­do esti­vo di mag­giore atten­zione sul fronte sicurez­za. In occa­sione dell’invio da Roma a Verona dei 75 mil­i­tari a sup­por­to del con­trol­lo del ter­ri­to­rio, il sin­da­co di Peschiera ave­va pro­pos­to che altret­tan­ti agen­ti venis­sero asseg­nati alle local­ità garde­sane «a sosteg­no delle forze già qui pre­sen­ti e comunque sot­todi­men­sion­ate rispet­to ai ben noti prob­le­mi legati alla malavi­ta, pros­ti­tuzione e viabilità».Ora nel­la sua nuo­va let­tera Chin­car­i­ni riprende anco­ra una vol­ta questo tema sot­to­lin­e­an­do «le cor­ag­giose ed effi­caci inizia­tive assunte dal col­le­ga sin­da­co di Verona insieme alla bril­lante deci­sione del Par­la­men­to che ha comanda­to 75 mil­i­tari dell’esercito in quel­la cit­tà ha prodot­to lo sposta­men­to di alcu­ni ven­di­tori ambu­lan­ti abu­sivi, di donne e uomi­ni dedi­ti alla pros­ti­tuzione ed allo spac­cio di droghe purtrop­po anche ver­so ques­ta parte del­la provin­cia veronese».Il sin­da­co rib­adisce l’incessante impeg­no dei Cara­binieri «ma tut­tavia il lim­i­ta­to numero dei mil­i­tari rispet­to alla vastità del ter­ri­to­rio e alla pre­sen­za di mil­ioni di tur­isti non si dimostra suf­fi­ciente». Quin­di la dell’attività mes­sa in atto dall’amministrazione comu­nale: 13 agen­ti e un dipen­dente ammin­is­tra­ti­vo in servizio nel­la polizia munic­i­pale per una spe­sa com­p­lessi­vo che equiv­ale «all’intera som­ma che si per­cepisce, sot­to for­ma di trasfer­i­men­ti, dal­lo Sta­to cen­trale»; 42 tele­camere dis­lo­cate sul ter­ri­to­rio per la videosorveg­lian­za; la vig­i­lan­za dei lun­go­la­go e delle spi­agge durante le ore not­turne garan­ti­ta «con il sup­por­to di un’agenzia privata».«Appare del tut­to evi­dente», scrive Chin­car­i­ni, «che altri Comu­ni qui con­fi­nan­ti non abbiano intrapre­so politiche di bilan­cio ded­i­cate al tema del­la sicurez­za come ha invece ogget­ti­va­mente fat­to questo Comune. Con queste pre­messe richiedo per­tan­to che l’impegno ordi­nario quo­tid­i­ano del­la stazione dei cara­binieri di Peschiera (com­pe­tente per Peschiera e Castel­n­uo­vo) ven­ga rap­por­ta­to a tali indi­ca­tori con par­ti­co­lare riguar­do al numero degli agen­ti del­la polizia in pianta organica».«Cosicché», incalza il sin­da­co, «se il Comune di Castel­n­uo­vo ha 5 agen­ti e Peschiera del Gar­da 13 agen­ti non suc­ce­da che sia la stazione o la com­pag­nia a fare là quel­lo che qui da noi deve invece svol­gere la nos­tra polizia munic­i­pale. Sarebbe incom­pren­si­bile in prat­i­ca che ven­ti­late nuove legit­time inizia­tive denom­i­nate “Illu­mini­amo le luc­ci­ole” assor­bis­sero Cara­binieri a dis­capi­to di una più equa e doverosa azione di con­trol­lo del ter­ri­to­rio che deve, a mio giudizio, nec­es­sari­a­mente ten­er con­to dell’impegno com­p­lessi­vo che le ammin­is­trazioni comu­nali han­no dimostra­to nel cor­so di questi anni».