Il presidente della Repubblica il 4 novembre in visita a Solferino e S. Martino. Parlerà alla nazione sulla guerra e sul valore della pace

Ciampi, appello sotto la Torre

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

E’ ormai con­fer­ma­ta uffi­cial­mente la visi­ta del pres­i­dente del­la Repub­bli­ca, Car­lo Azeglio Ciampi, a Desen­zano, in occa­sione del­la ricor­ren­za del 4 novem­bre. L’al­tro pomerig­gio si è tenu­to infat­ti il pri­mo dei ver­ti­ci pro­mossi dal­la Prefet­tura di Bres­cia per l’or­ga­niz­zazione del­la visi­ta-lam­po del Capo del­lo Sta­to a Solferi­no e a San Mar­ti­no del­la Battaglia. Dalle 12.20 alle 12.40 è inoltre pre­vis­to un col­lega­men­to in diret­ta del­la Rai dal­la Torre risorg­i­men­tale di San Mar­ti­no (inau­gu­ra­ta nel 1959 alla pre­sen­za anche del pres­i­dente francese De Gaulle) da dove Ciampi invierà un mes­sag­gio all’in­tera nazione. Nei prossi­mi giorni si ter­ran­no, comunque, altri incon­tri anche se la macchi­na orga­niz­za­ti­va sarà allesti­ta dal­la Prefet­tura e, per la parte del­l’or­dine pub­bli­co, dal­la Ques­tu­ra. All’in­con­tro di Bres­cia ha parte­ci­pa­to tra gli altri il sin­da­co di Desen­zano, Cino Anel­li. «Tut­to il pro­gram­ma del­la gior­na­ta sarà allesti­to dal Prefet­to, Anna­maria Can­cel­lieri, e dal dot­tor Faus­to Fon­dri­eschi, pres­i­dente del­la Soci­età Solferi­no e San Mar­ti­no. Il nos­tro Comune col­la­bor­erà ovvi­a­mente per la parte logis­ti­ca e per tutte le altre inizia­tive di cor­nice — sot­to­lin­ea Anel­li -. Cer­ta­mente per noi si trat­ta di un even­to stra­or­di­nario, ne siamo con­tenti, e siamo altresì con­sapevoli del­l’im­por­tan­za del­la pre­sen­za del nos­tro Capo del­lo Sta­to, che vuole ricor­dare agli ital­iani, specie alle gen­er­azioni più gio­vani, la data del 4 Novem­bre, che non vuole sig­nifi­care soltan­to la fine di una san­guinosa guer­ra, ma la riu­nifi­cazione d’I­talia: quin­di un mes­sag­gio di pace». Dalle prime indis­crezioni, si è appre­so che Ciampi par­tirà da Ciampino a bor­do del­l’aereo pres­i­den­ziale nel­la pri­ma mat­ti­na­ta del 4 novem­bre per fare sca­lo all’aero­por­to mil­itare di Ghe­di. Ad atten­der­lo le mas­sime autorità politiche e locali. Il cor­teo si muoverà quin­di alla vol­ta di Solferi­no, nell’alto Man­to­vano, dove il pres­i­dente del­la Repub­bli­ca vis­iterà l’Os­sario e la sede del­la . Sec­on­da tap­pa alla Torre e all’Os­sario risorg­i­men­tali di San Mar­ti­no del­la Battaglia, dove è pre­vista la depo­sizione di una coro­na da parte di Ciampi, davan­ti a un drap­pel­lo di corazz­ieri e delle rap­p­re­sen­tanze d’ar­ma. Tra le 12.20 e le 12.40, come si dice­va, è pre­vis­to un col­lega­men­to Rai in diret­ta durante il quale Ciampi dovrebbe inviare un mes­sag­gio agli ital­iani. Nel pomerig­gio, infine, visi­ta a Bres­cia dove qua­si sicu­ra­mente il nos­tro pres­i­dente farà visi­ta a qualche mostra. Fin qui i pri­mi det­tagli del­la visi­ta di Car­lo Azeglio Ciampi nelle zone in cui si è fat­ta l’. L’am­min­is­trazione comu­nale, intan­to, sta già met­ten­do a pun­to la pro­pria macchi­na orga­niz­za­ti­va: indi­vid­u­azione delle nec­es­sarie devi­azioni del traf­fi­co, abbel­li­men­to dei luoghi dove passerà il cor­teo pres­i­den­ziale (prob­a­bile anche la pre­sen­za dei min­istri del­la Dife­sa e degli Interni), orga­niz­zazione delle asso­ci­azioni com­bat­ten­tis­tiche, bandiere e man­i­festi. Per San Mar­ti­no una gior­na­ta stra­or­di­nar­ia, che riporterà alla memo­ria di quel giug­no del 1959 quan­do venne inau­gu­ra­ta la Torre. Per Ciampi si trat­ta del­la sec­on­da visi­ta sul Gar­da nel giro di pochi mesi. Lo scor­so 8 luglio, lo ricor­diamo, era sta­to a Limone e Riva per l’inaugurazione del­la gal­le­ria dei record, costru­i­ta dopo la frana del dicem­bre 2000.

Parole chiave: