Da oggi a domenica calendario ricco di appuntamenti: degustazioni sul lungolago e pigiatura in piazza. Edizione sottotono per i danni causati dall’eccezionale grandinata di agosto

Cin cin amari alla festa dell’uva

03/10/2002 in Manifestazioni
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Bardolino

Un brin­disi con ram­mari­co alla fes­ta dell’uva e del che scat­ta oggi e si pro­trar­rà fino a domeni­ca. Ram­mari­co per via dei dan­ni provo­cati dal­la micidi­ale tem­pes­ta­ta del 4 agos­to che ha mes­so in ginoc­chio non poche pic­cole aziende agri­cole del­la ristret­ta zona di pro­duzione del Bar­dolino clas­si­co doc. Se in effet­ti il mal­tem­po ha tolto di mez­zo soltan­to cir­ca il 13 per cen­to del­la pro­duzione del vino Bar­dolino, quan­tifi­ca­bile nel­la zona di pro­duzione dei sedi­ci Comu­ni in 360 mila quin­tali di uva annui, le perdite mag­giori le han­no subite, anche nel com­par­to agri­co­lo i comu­ni di Bar­dolino, Lasize e Cavaion che ter­ri­to­rial­mente rap­p­re­sen­tano il cuore del­la zona di pro­duzione del «clas­si­co». Una perdi­ta di pro­duzione supe­ri­ore al 60 per cen­to e con dan­ni quan­tifi­ca­bili in oltre dieci mil­ioni di euro. Non può quin­di che essere un brin­disi amaro per i viti­coltori mag­gior­mente dan­neg­giati e che in questi giorni sono impeg­nati a met­tere in can­ti­na quel poco, e non cer­to di pri­ma qual­ità, rimas­to sulle vigne. Ugual­mente, la «fes­ta» non man­ca per il Bar­dolino Supe­ri­ore anna­ta 2001 che a novem­bre potrà fre­gia­r­si dell’etichetta min­is­te­ri­ale con la denom­i­nazione di orig­ine con­trol­la­ta e garan­ti­ta (Docg). Fes­ta quel­la dell’uva e del vino Bar­dolino clas­si­co arriva­ta alla 73ª edi­zione che scat­ta oggi pomerig­gio con l’apertura dei chioschi di degus­tazione allineati sul lun­go­la­go e sarà inau­gu­ra­ta alle 18.30 dall’intervento del coro «La Roc­ca» per pros­eguire con Bot­tag­i­sio «I favolosi anni ’70» e con «Athena». Nel­la mat­ti­na­ta di domani, dalle 10 alle 13 in piaz­za Principe Amedeo, assag­gi gui­dati dei vini pre­miati a cura dell’Enoteca del Bar­dolino (così anche saba­to). Nel pomerig­gio alle 18 aper­tu­ra dei chioschi di degus­tazione eno-gas­tro­nom­i­ca con musi­ca e fol­clore di altri tem­pi a cura del­la corale «La Resel­la». In ser­a­ta, nel­la piazzetta del Por­to, pigiatu­ra dell’uva come si face­va un tem­po da parte di ragazze in cos­tume; spet­ta­co­lo musi­cale nel par­co di Vil­la Car­rara e alle 21 al Teatro Coral­lo il Pic­co­lo Teatro del Gar­da pre­sen­ta «Sit­u­a­tion Com­e­dy» di Mor­timer & Brooke. Saba­to aper­tu­ra dei chioschi di degus­tazione alle 10; pesca di benef­i­cen­za in piaz­za Mat­teot­ti; rasseg­na di artisti di stra­da e arti­giani nei mestieri di una vol­ta a cura del­la Com­pag­nia del Siparo Medio­e­vale di Verona alle 15 e sfi­la­ta fol­cloris­ti­ca di artisti di stra­da del­la cit­tà di Sarteano-Siena. Alle 20 «come se fase­va el vin»: Gugge­musik show al par­co di Vil­la Car­rara Bot­tag­i­sio e spet­ta­co­lo teatrale. Domeni­ca inten­sa di man­i­fes­tazioni con aper­tu­ra dei chioschi di degus­tazione del vino, Guggen­pa­rade per le vie del cen­tro, fiera delle antiche arti e dei mestieri: cor­sa podis­ti­ca ris­er­va­ta ai ragazzi; musi­ci, dan­za­tori, gio­col­ieri e sputa­fuo­co e spet­ta­co­lo musi­cale fol­cloris­ti­co con il «Coro Baiolese» di Baio Dora. Alle 18.30 cer­i­mo­nia di pre­mi­azione delle migliori uve tipiche e vini clas­si­ci Bar­dolino doc a Vil­la Car­rara-Bot­tag­i­sio; tradizionale con­cer­to sin­fon­i­co del­la Filar­mon­i­ca di Bar­dolino e gran spet­ta­co­lo pirotec­ni­co dal­la piattafor­ma gal­leg­giante di fronte al por­to. Questi i vinci­tori dei con­cor­si . Con­cor­so Uva da vino: Monte Olive­to, Colle dei Cipres­si, Casaret­ti di Loren­zo Rossi, Bal­di Gio­bat­ta e Fratel­li Girardel­li. Con­cor­so vino Bar­dolino Clas­si­co 2001: Lui­gi Valet­ti (Cal­masi­no); Grup­po Ital­iano Vini-Lam­ber­ti (Pas­tren­go); Tre Colline (Cal­masi­no); Guer­ri­eri Riz­zar­di (Bar­dolino); Costa­doro (Bar­dolino); Raval (Bar­dolino); J.J.M.R. (Cavaion); Ca’ Bot­tura (Bar­dolino); Gian­ni­no Canel­la (Cavaion); Can­ti­na Caor­sa-Con­sorzio Agrario (Affi); La Roc­ca (Bar­dolino); Colle dei Cipres­si (Cal­masi­no); Ca’ dell’Ora (Bar­dolino); Gia­co­mo e Gio­van­ni Mon­tre­sor (Colà); Euge­nio Tinazzi e figli (Lazise); Girardel­li (Bar­dolino). Con­cor­so vino Bar­dolino Clas­si­co Supe­ri­ore: Lui­gi Valet­ti (Cal­masi­no); Can­tine Fratel­li Zeni (Bar­dolino); Monte Olive­to (Cal­masi­no); Can­ti­na Caor­sa-Con­sorzio Agrario Vr e Vi (Affi); Colle dei Cipres­si (Cal­masi­no); Vil­l­a­bel­la (Cal­masi­no).

Parole chiave: