«Stiamo effettuando un vero e proprio inventario della situazione del quartiere, prima di compiere delle azioni affrettate di cui ci potremmo pentire».

Cinque Continenti al setaccio

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

«Stiamo effettuando un vero e proprio inventario della situazione del quartiere, prima di compiere delle azioni affrettate di cui ci potremmo pentire». Il sindaco Arturo Sigurtà assicura ai propri cittadini che non sta perdendo tempo sulla questione Cinque Continenti e, tantomeno, che non la tiene tra le primissime priorità della sua azione amministrativa. Proprio il sindaco, ed anche la giunta attraverso l’assessore ai servizi sociali Erminia Biaggi, stanno effettuando una serie di controlli, che dovrebbero consentire di stilare un quadro della situazione.Dando per assodato che molte delle cose prescritte dalle ordinanze emesse negli anni scorsi non sono state realizzate, il problema maggiore che sta incontrando l’amministrazione comunale in questo momento è quello di reperire i nominativi di tutti i proprietari degli immobili del quartiere. «Ci stiamo dando da fare, anche con avvisi pubblici, ma prima di conoscere esattamente la situazione non possiamo prendere posizioni affrettate. Il caso di Dover di questi giorni ci deve tenere sul chi va là: è facile dire di prendere posizioni drastiche, ma queste persone hanno una dignità e non possono essere gettate in strada di punto in bianco» ha concluso il sindaco, che si è riservato di comunicare nei prossimi giorni le decisioni dell’amministrazione. Anche l’assessore ai servizi sociali Biaggi è molto preoccupata ed assicura che anche oggi avrà un incontro con il sindaco: «Mi recherò da Sigurtà perché venga stretta la morsa intorno ai proprietari, invitandoli caldamente a presenziare ad una riunione: ci sono delle responsabilità a cui devono essere messi di fronte. La situazione, io la vedo ogni giorno, è sicuramente grave e noi stiamo cercando di avere tutti i dati necessari per dare il via ad una serie di azioni. Sono conscia che molti cittadini di Castiglione si lamentino e spero che anche il sindaco sia disposto ad agire con delle ordinanze».

gibì
Parole chiave:

Commenti

commenti