A Castiglione, in piazzale Olimpo, i discorsi di conclusione da parte dei sindaci e dei rappresentanti della Croce Rossa Italiana ed Internazionale. Le presenze sono state stimate in circa 5000 persone

Cinquemila con la CRI per non dimenticare

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
gibì

Cir­ca cinque­cen­to tra volon­tari e del­e­gati del­la ed Inter­nazionale han­no parte­ci­pa­to ieri alla Fiac­co­la­ta tra Solferi­no e Cas­tiglione. Nel­la stor­i­ca piaz­za Castel­lo di Solferi­no, poco pri­ma delle ven­ti, si sono radunati migli­a­ia di volon­tari, molti dei quali era­no accam­pati a Castiglione.Altri sono arrivati a Solferi­no apposi­ta­mente per pren­dere parte alla cer­i­mo­nia che, ideal­mente, ha lo scopo di riper­cor­rere il tragit­to che com­pì Hen­ry Dunant il 24 giug­no 1859, durante e dopo la battaglia di Solferi­no: il cru­en­tis­si­mo even­to che gli fece balenare l’im­por­tante idea del­la Croce Rossa.Oltre ai rap­p­re­sen­tan­ti di moltissime del­egazioni ital­iane, non man­ca­vano nem­meno pre­sen­ze europee e del resto del mondo.Alle 20 i sin­daci di Solferi­no e Cas­tiglione, insieme alle autorità del­la Croce Rossa, han­no rag­giun­to il Memo­ri­ale per l’ac­cen­sione delle fiaccole.Dopo ques­ta cer­i­mo­nia sono ritor­nati in piaz­za Castel­lo per dare il via alla fiac­co­la­ta: il tragit­to ha per­cor­so pri­ma le vie del cen­tro di Solferi­no, con una sos­ta al mon­u­men­to dei cadu­ti di piaz­za Ossario, e poi ha rag­giun­to Cas­tiglione lun­go la via di Barche.A Cas­tiglione, in piaz­za­le Olimpo, i dis­cor­si di con­clu­sione da parte dei sin­daci e dei rap­p­re­sen­tan­ti del­la Croce Rossa Ital­iana ed Internazionale.Le pre­sen­ze sono state sti­mate in cir­ca 5000 persone.

Parole chiave: