A Clara Guerra, di Lazise, il mondiale di canotaggio singolo

01/09/2016 in Attualità
Parole chiave:
Di Sergio Bazerla

E’ la pri­ma vol­ta nel­la sto­ria del can­ot­tag­gio ital­iano che una don­na vince un mon­di­ale in “sin­go­lo” e per di più con un record mon­di­ale. Ques­ta è la dici­as­set­tenne Clara Guer­ra, veronese di Lazise, che a Rot­ter­dam, domeni­ca, ai cam­pi­onati mon­di­ali di can­ot­tag­gio ha con­quis­ta­to il podio mas­si­mo con un tem­po di 7.49.69 davan­ti alla tedesca Ali­cia Bohn ed alla olan­dese Karo­li­nen Flori­jn. Ma Clara , nei giorni scor­si, nelle gare di clas­si­fi­cazione per le semi­fi­nali ha super­a­to il record mon­di­ale.

Da oggi, quin­di Clara è won­der woman azzur­ra, la don­na più veloce nel sin­go­lo juniores. Una vit­to­ria che l’ha  vista inflig­gere alla Ger­ma­nia,  ben 4.57 sec­on­di di dis­tac­co. Un oro super­me­r­i­ta­to. Un grande orgoglio ital­iano e veronese, non da meno del , dove Clara ha mosso i pri­mi pas­si nel­la Can­ot­tieri Bar­dolino. Ora por­ta i col­ori del­la Pro Monop­o­li dove da qualche tem­po si allena e vive.

Oggi grande Italia ai mon­di­ali Juniores — dichiara il pres­i­dente del­la Fed­er­azione Ital­iana Can­ot­tag­gio Giuseppe Abbag­nale — anche se in questi anni ci sono state per me tante prime volte, ques­ta è un pò spe­ciale. L’I­talia per la pri­ma vol­ta vince una finale , in sin­go­lo, juniores fem­minile.”

Dire che siamo feli­ci del­l’af­fer­mazione di Clara è dire poco — dichiara il sin­da­co di Lazise Luca Sebas­tiano — per­ché oltre alla mer­av­igliosa affer­mazione, la nos­tra gio­vane atle­ta por­ta in alto i col­ori di Lazise.” La pri­ma a gioire a Lazise è sta­ta la non­na, Sabine Wes­sel, di nazion­al­ità tedesca ma a Lazise da moltissi­mi anni. Ne è sem­pre sta­ta con­vin­ta che a Rot­ter­dam la nipote avrebbe fat­to una otti­ma figu­ra. Ed ha cen­tra­to in pieno il pronos­ti­co. “Orgogliosi di avere una cam­pi­ones­sa mon­di­ale in famiglia – ha rimar­ca­to teu­toni­ca­mente Sabine – per­ché se lo è guadag­na­to con tan­to impeg­no e con tan­to amore per lo sport.”

Una gran­dis­si­ma sod­dis­fazione per Clara ed anche per me — sot­to­lin­ea il papà Mar­co, pri­mo a credere in lei, e suo pri­mo allena­tore — per­ché ha coro­na­to tan­ti sforzi, tan­to impeg­no, ma soprat­tut­to tan­ta pas­sione.”

Ecco la clas­si­fi­ca: Italia con 7.49.69 , Ger­ma­nia con 7.54.26, Olan­da con 7.56.16, Fran­cia 7.56.33, Bielorus­sia 8.04.90, Aus­tralia con 8.21.14

Ser­gio Baz­er­la

 

Parole chiave: