Il Comune risponde alle denunce sul degrado pubblico

Colombare, nuovi parcheggi e il vigile

24/08/2007 in Attualità
Di Luca Delpozzo
M. TO.

«L’amministrazione comu­nale non abban­dona Colom­bare». Ques­ta l’estrema sin­te­si dei pri­mi com­men­ti rilas­ciati dagli espo­nen­ti del­la giun­ta Fer­rari dopo il servizio-denun­cia appar­so l’altro ieri su Brec­siaog­gi, che ave­va rac­colto i malu­mori degli abi­tan­ti del­la frazione riguar­do al degra­do di strade, mar­ci­apie­di, spi­agge e all’assenza di even­ti culturali.«L’amministrazione – ricor­da l’assessore Gior­dano Sig­nori – ha comunque pro­mosso intrat­ten­i­men­ti per Colom­bare: mi riferisco a quel­li che han­no luo­go in piaz­za De André la cui dis­lo­cazione è ad un centi­naio di metri dal cen­tro del quartiere, quin­di non è vero che abbi­amo rel­e­ga­to Colom­bare a ruo­lo di cenerentola».Intanto, arrivano alcune novità di non poco con­to. Le rende note il coman­dante del­la Polizia Urbana, Rober­to Toninel­li: «le seg­nalazioni avan­zate dai cit­ta­di­ni sono state inoltrate all’ufficio tec­ni­co, ma ci sono dei tem­pi tec­ni­ci da seguire. Per esem­pio, ver­ran­no creati spazi auto per inva­li­di e, in par­ti­co­lare, pro­prio in questi giorni a Colom­bare sta inizian­do la sua attiv­ità il vig­ile di quartiere in alcu­ni giorni del­la set­ti­mana e in orari diver­si (o al mat­ti­no o al pomerig­gio). La recinzione del gia­rdi­no in fon­do a via Garibal­di ver­rà sis­tem­a­ta, il nos­tro agente vig­ilerà sug­li abusi e sulle altre infrazioni». E per la passeg­gia­ta di via XXV Aprile che, di domeni­ca, si trasfor­ma in spi­ag­gia pub­bli­ca? «Ver­ran­no instal­lati nuovi cartel­li mul­ti­lingue che informer­an­no le per­sone di non pot­er sostare e pren­dere il sole – riprende Toninel­li – poi potremo agire punen­do i trasgressori».Tra poco, inoltre, pren­der­an­no servizio anche a Lugana e nelle altre frazioni il vig­ile di quartiere, men­tre il semaforo a metà di via Tode­schi­no ver­rà trasfor­ma­to in incro­cio semafori­co con instal­lazione di unril­e­va­tore del­la veloc­ità, per costrin­gere i veicoli a ral­lantare la loro corsa.