Tam tam di grandi eventi fino a Ferragosto: in paese sono attese 50mila persone. Vasto spiegamento di uomini e mezzi. Il «battesimo» stasera a Rivoltella

Comune e 118, un piano d’intervento

Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

Tre feste popo­lari ed altret­tan­ti spet­ta­coli pirotec­ni­ci attir­eran­no da stasera e fino a Fer­ragos­to sul bas­so Gar­da (tra Riv­oltel­la, Desen­zano e San Mar­ti­no del­la Battaglia) non meno di cinquan­tami­la per­sone. L’Amministrazione comu­nale di Desen­zano, in stret­ta col­lab­o­razione con il Dipar­ti­men­to di emer­gen­za ed alte spe­cial­ità (cen­trale oper­a­ti­va del 118) diret­to da Pao­lo Mar­zol­lo, ha pre­dis­pos­to un piano di inter­ven­to pron­to a scattare nel caso in cui, malau­gu­rata­mente, si ver­i­fichi qualche incidente.Il ric­co cal­en­dario di man­i­fes­tazioni si apre con la Fes­ta dell’ospite di Riv­oltel­la: lo spet­ta­co­lo di fuochi arti­fi­ciali chi­ud­erà ques­ta sera alle 23 la manifestazione.Quindi la «Notte d’Incanto», in pro­gram­ma sul lun­go­la­go di Desen­zano l’11 agos­to e, mar­ginal­mente, la in agen­da a San Mar­ti­no dall’11 al 15 agos­to, anche ques­ta con uno spet­ta­co­lo pirotec­ni­co di chiusura la sera di Fer­ragos­to. Ma l’evento — clou, quel­lo che soli­ta­mente «par­al­iz­za» la cit­tà garde­sana, è la Notte d’incanto di Desen­zano che attrae decine di migli­a­ia di per­sone sul lun­go­la­go e sul por­to. Il lan­cio di fuochi arti­fi­ciali è ormai divenu­to l’evento top tra le man­i­fes­tazioni estive dell’intero . Un appun­ta­men­to irri­n­un­cia­bile per i desen­zane­si e per gli stes­si tur­isti che ormai han­no appun­ta­to quel­la data, un po’ come quel­la di Riva del Gar­da, nel­la loro memo­ria. Per questo moti­vo la , l’ufficio tec­ni­co e gli organ­is­mi di soc­cor­so del 118 han­no ste­so un cap­il­lare pro­gram­ma che prevede mezzi di soc­cor­so dei , del­la Croce rossa di Bres­cia e Desen­zano, del­la Croce bian­ca di Bres­cia, di Emer­gen­za e soc­cor­so di Padenghe, sen­za con­tare l’apporto logis­ti­co del pron­to soc­cor­so dell’ospedale di Desen­zano, il più vici­no cen­tro ospedaliero in caso di inci­den­ti o dis­gra­zie sul bas­so Gar­da. Un vas­to spie­ga­men­to di mezzi e uomi­ni, ai quali si devono aggiun­gere quel­li del­la , dei , del­la polizia urbana e del­la . Ver­ran­no infat­ti imp­ie­gate squadre appiedate, equipag­gi di moto­soc­cor­so, almeno tre autoam­bu­lanze e pure un’idroambulanza per la sera del 6 e dell’11 agos­to. Sono sta­ti indi­vid­uati, infine, per­cor­si ris­er­vati ai soc­cor­si sia in acqua che in strada.

Parole chiave: - -