Il Comune di Sirmione assegna 25 borse di studio per un investimento totale di 11mila euro

19/04/2016 in Attualità
Parole chiave: -
Di Redazione

Il Comune di Sirmione asseg­na 25  per l’anno 2016, per un totale di 11mila euro da des­tinare agli alun­ni del­la scuo­la sec­on­daria di sec­on­do gra­do e agli stu­den­ti uni­ver­si­tari, res­i­den­ti a Sirmione. L’iniziativa non è nuo­va alla comu­nità sirmionese, ma è una tradizione impor­tante che si rin­no­va e sti­mo­la i gio­vani ad appli­car­si e a pros­eguire negli stu­di, offren­do un con­cre­to sosteg­no alle famiglie.

Per parte­ci­pare al con­cor­so pub­bli­co c’è tem­po fino alle ore 12 di mart­edì 19 aprile 2016. Il rego­la­men­to e la mod­ulis­ti­ca sono disponi­bili sul sito del comune (a questo link) o pres­so l’Ufficio pub­bli­ca istruzione. Le borse di stu­dio saran­no asseg­nate sec­on­do cri­teri di mer­i­to e di red­di­to agli alun­ni che abbiano fre­quen­ta­to nell’anno sco­las­ti­co 2014/2015 una qualunque classe di scuo­la sec­on­daria di sec­on­do gra­do e a col­oro che, nel­lo stes­so anno, abbiano fre­quen­ta­to un cor­so di stu­dio uni­ver­si­tario. Il rego­la­men­to prevede anche altre borse di stu­dio per mer­i­ti particolari.

«Come ammin­is­trazione – com­men­ta il vicesin­da­co e asses­sore all’Istruzione Luisa Lavel­li – cre­di­amo sia gius­to val­oriz­zare e incen­ti­vare il prof­it­to sco­las­ti­co degli stu­den­ti meritevoli e che si impeg­nano costan­te­mente, per incor­ag­gia­re la pros­e­cuzione agli stu­di e il rag­giung­i­men­to di sem­pre più appro­fon­dite oppor­tu­nità culturali».

A dif­feren­za del pas­sato, in cui esiste­va una bor­sa di stu­dio per solo red­di­to (che prevede­va come voto min­i­mo il sette) e una per solo mer­i­to (con media min­i­ma dell’otto per le supe­ri­ori  e del nove per l’), ora si è introdot­ta una bor­sa di stu­dio il cui rifer­i­men­to alla media è uni­co, men­tre ven­gono des­ti­nate alcune borse a parte, in base all’indicatore di red­di­to Isee.

Il sen­so delle “nuove” borse di stu­dio, evi­den­zia il vicesin­da­co, «è sta­to quel­lo di unire i due cri­teri: quel­lo eco­nom­i­co, legan­do alcune borse di stu­dio al para­metro Isee (comunque ele­va­to), e la votazione (anch’essa alta), cer­can­do di dif­feren­ziare l’importo rispet­to ai diver­si gra­di di stu­dio e preve­den­do per la pri­ma vol­ta un par­ti­co­lare incen­ti­vo per i risul­tati migliori, come il riconosci­men­to di cen­to euro in più per la lode».

L’intervento del Comune di Sirmione in ambito sco­las­ti­co non si limi­ta sola­mente alle borse di stu­dio. Nel­la scuo­la pri­maria e sec­on­daria di pri­mo gra­do, sot­to­lin­ea l’assessore Luisa Lavel­li, «in uno spir­i­to di costante col­lab­o­razione tra enti, si pro­pon­gono prog­et­ti rifer­i­ti alle tem­atiche più varie: teatro, lingue straniere, arte, poe­sia, moto­ria, musi­ca, tec­nolo­gia con un  ric­co piano dell’offerta for­ma­ti­va per i gio­vani stu­den­ti sirmione­si, i cui prog­et­ti ven­gono sostenu­ti inte­gral­mente dal Comune. Sul­la scuo­la sec­on­daria, non aven­do isti­tu­ti nel nos­tro com­pren­so­rio,  inter­ve­ni­amo con  alcu­ni prog­et­ti insieme ad altri Comu­ni, come nel caso del “Viag­gio del­la memoria”».

 

Parole chiave: -