Con la raccolta porta a porta la percentuale di rifiuti differenziati é salita al 70,7 %

Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Centrato l’obiettivo!

Tut­ti i cas­sonet­ti stradali sono sta­ti rimossi ed ogni cit­tadi­no é sta­to dota­to di kit per­son­ali per la rac­col­ta.

Il per­cor­so é inizia­to qua­si tre anni fa, é sta­to divi­so in tre momen­ti, cor­rispon­den­ti a tre aree ter­ri­to­ri­ali diverse. Si é volu­to intro­durre grad­ual­mente, data la pecu­liar­itá di Padenghe su Gar­da, ric­co di sec­onde case fre­quen­tate solo d’es­tate.

Ció ha richiesto l’ap­pli­cazione del sis­tema in forme diverse sec­on­do le situ­azioni dei numerosi res­i­dences o com­p­lessi immo­bil­iari esisten­ti. Si é cer­ca­to di assec­on­dare le diverse esi­gen­ze, ma tenen­do fer­ma la neces­sità di una inte­grale.

Col sis­tema por­ta a por­ta si rac­coglie tut­to a domi­cilio, anche il verde dei gia­r­di­ni, curati diret­ta­mente dai pro­pri­etari che pos­sono usufruire del bidone appos­i­to.

Il dato per­centuale del­la rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta ha con­tin­u­a­to a crescere, la media dei pri­mi cinque mesi del 2012 era del 40,18%, quel­la dei pri­mi cinque mesi del 2013 é del 58,1%. Il dato migliore in asso­lu­to é quel­lo di mag­gio 2013, dove abbi­amo rag­giun­to il 70,7%, ben oltre il min­i­mo impos­to dal­l’Eu­ropa che è del 65%.

In ter­mi­ni quan­ti­ta­tivi, la pro­duzione di rifiu­ti soli­di urbani spedi­ta al ter­moval­oriz­za­tore é pas­sa­ta dai 99.000 chili del mag­gio 2012 ai 48.000 chili del mag­gio 2013, con una riduzione del 50%.

In altre parole oltre a recu­per­are buona parte dei rifiu­ti rac­colti (umi­do, plas­ti­ca, vetro e car­ta) si riducono i costi di smal­ti­men­to.

Se il trend con­tin­uerà in tale direzione dal prossi­mo anno sare­mo in gra­do di scon­tare le tar­iffe del­la Tares, sia per le famiglie che per le attiv­ità pro­dut­tive.

Nat­u­ral­mente siamo molto con­tenti del risul­ta­to rag­giun­to, viene pre­mi­a­ta la lin­ea dell’ Ammin­is­trazione e in par­ti­co­lare dell’Assessorato all’ambiente con l’Assessore Baro­nio Gian­lui­gi, che han­no perse­gui­to con con­vinzione il sis­tema di rac­col­ta por­ta a por­ta. Ma è soprat­tut­to una sod­dis­fazione per i cit­ta­di­ni che han­no accolto e appli­ca­to il nuo­vo meto­do di rac­col­ta, anche quan­do ció com­por­ta alcu­ni cam­bi­a­men­ti nei com­por­ta­men­ti quo­tid­i­ani.

Li ringrazi­amo sen­ti­ta­mente e aus­pichi­amo che anche i pochi cit­ta­di­ni, anco­ra scetti­ci ver­so il sis­tema, con­for­t­ati da questi risul­tati, vengano incor­ag­giati ad appli­car­lo con con­vinzione.

 

 

Parole chiave: