Ultimo giorno per l’iniziativa in costume d’epoca

Con l’antico mercato Desenzano fa un salto all’indietro di sei secoli

Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

Chi­ude i bat­ten­ti stasera «l’antico mer­ca­to» di Desen­zano, la man­i­fes­tazione rie­voca­ti­va in cos­tume d’epoca di quel­lo che è con­sid­er­a­to ormai unanime­mente come uno dei mer­cati set­ti­manali più antichi nel­la Lom­bar­dia. Le prime notizie risal­go­no al 1.400, in epoca di dominio veneziano. Da ieri pomerig­gio, dal momen­to cioè in cui si è aper­ta uffi­cial­mente la rasseg­na, Desen­zano si è trasfor­ma­ta nel­la «vec­chia» cit­tad­i­na di pesca­tori e di com­mer­cianti del lago. Pro­prio come sei sec­oli fa. Come d’incanto, qua­si fos­sero usci­ti da un polveroso ma affasci­nante libro di sto­ria, ecco che sono appar­si decine e decine di fig­u­ran­ti e ban­car­elle con espos­ta ogni sor­ta di mer­canzia. Una rie­vo­cazione scenografi­ca deg­na delle famose man­i­fes­tazioni veneziane. Ieri sera si è svol­ta anche una sug­ges­ti­va para­ta di armigeri, nobili e dame, men­tre si sono susse­gui­ti spet­ta­coli con armigeri e artisti di stra­da. Diver­ti­to il pub­bli­co che, numeroso, ha gremi­to le tre piazze storiche di Desen­zano: Mat­teot­ti, Malvezzi e Duo­mo. Ques­ta mat­ti­na ulti­ma gior­na­ta di fes­teggia­men­ti. Si com­in­cia alle 9.30, per pros­eguire alle 10.30 con l’inaugurazione uffi­ciale alla pre­sen­za delle autorità cit­ta­dine. Seguirà il cor­teo di per­son­ag­gi che muoverà dal cor­tile del Castel­lo fino a scen­dere in piaz­za Malvezzi. Alle 10,30, alle 18 e alle 21.30 sono in pro­gram­ma danze medievali, men­tre in piaz­za Duo­mo si potrà seguire le fasi del­la vita in un accam­pa­men­to medievale. Nel por­to vec­chio è sta­ta pro­gram­ma­ta un’esposizione di attrezzi da pesca e ban­car­elle con ogget­ti artigianali.