La tappa di Cavaion è slittata a domenica per un temporale. E stasera a Toscolano Maderno presenta Federica Moro

Con un giorno di ritardo il Cantalago fa il pienone

Di Luca Delpozzo
s.j.

Cavaion. Musi­ca e bellez­za un binomio risul­ta­to vin­cente nell’accogliente teatro all’aperto dell’Arena Tor­co­lo, anche se con un giorno di ritar­do, vis­to che la tap­pa in pro­gram­ma per saba­to è sta­ta sposta­ta a domeni­ca per col­pa del tem­po­rale. Pub­bli­co delle gran­di occa­sioni a seguire il Can­ta­la­go dec­re­tan­do il suc­ces­so dell’esibizione dell’esilarante cabaret­tista tori­nese Gian­piero Per­one. Non è man­ca­to un momen­to di imbaraz­zo di fronte al vuo­to di memo­ria del­la bel­la e bra­va Glo­ria Zanin. Non è sta­ta in gra­do di pre­sentare l’iniziativa sociale col­le­ga­ta al tour canoro: il prog­et­to Salomè, che pro­pone l’adozione a dis­tan­za dei bam­bi­ni del­la barac­copoli di Ambo­d­i­vona, in Mada­gas­car, una sto­ria più volte rac­con­ta­ta dal­la Zanin. A risol­vere l’impasse don Raf­fael­lo Ser­afi­ni, pron­to a rin­cuo­rare l’ex Miss Italia e dare voce all’iniziativa. Il fuori pro­gram­ma ha reso anco­ra più sim­pat­i­ca la Zanin, abile a voltare pag­i­na e dare rit­mo al Fes­ti­val. Nel­la sezione inter­preti mer­i­ta­to suc­ces­so del­la ven­ti­quat­trenne di Bas­tia Rovolon Saman­tha Dal Maso, che ha trasci­na­to il pub­bli­co con una impec­ca­bile esi­bizione di I will sur­vive di Glo­ria Gaynor. Dis­tanzi­a­ta di quat­tro pun­ti e mez­zo Sara Richel­li di Bus­solen­go ( I will always love you di Hous­ton) davvero miglio­ra­ta rispet­to le prece­den­ti edi­zioni del Fes­ti­val. Non è anda­ta meglio al suo com­pae­sano Car­lo D’Auria. Ragaz­zo dal­lo sguar­do sim­pati­co, si è nota­to però più per gli occhialet­ti da intel­let­tuale e la cra­vat­ta rossa su cam­i­cia bian­ca che per la voce, alle prese con Il mare cal­mo del­la sera di Bocel­li. Ben poco da con­di­videre con la cele­bre Whit­ney Hous­ton anche per Francesca Troiani di Sona, Great­est love of all . Nel­la sezione inedi­ti affer­mazione delle gemelle di But­tapi­etra Bar­bara e Ste­fa­nia Marogna, ven­titreen­ni operaie, che han­no pro­pos­to In the search for a mate , pez­zo che spri­giona emozioni. Sen­za for­tu­na Gio­van­ni Bon­gio­van­ni di Cerea, autore di Soltan­to il tem­po . Tra una can­zone e l’altra a far salire la pres­sione le tre uscite (in cos­tume, in body e in abito da sera) delle 13 can­di­date al tito­lo di miss Cavaion. Coro­na che è anda­ta alla mora diciot­tenne di Thiene Fed­er­i­ca Dalle Car­bonare. Due occhi azzur­ri per 1,74 metri di bellez­za con mis­ure di tut­to rispet­to (89–64-92). A pre­mi­are le ragazze e i can­tan­ti il sin­da­co Gian­car­lo Sabai­ni con l’assessore Loren­zo Sar­tori e Fran­ca Meri­go, pres­i­dente dell’associazione Cavaion nel mon­do. Il Can­ta­la­go sarà ques­ta sera alle 21.30 nell’ex cam­po Ippi­co di Toscolano Mader­no, pre­sen­ta Fed­er­i­ca Moro