Domenica 2 maggio promosso dall'Amministrazione Comunale

Concerto di primavera al Vittoriale degli italiani

GardoneRiv.jpg
Di Luca Delpozzo

 Dome­nica, 2 mag­gio, alle 21, nell’Auditorium del Vit­to­riale degli Ita­liani a Gar­done Riviera appun­ta­mento con la grande musica lirica e sin­fo­nica per il “Con­certo di Pri­ma­vera” pro­mosso ed orga­niz­zato dalla Ammi­ni­stra­zione comu­nale locale. Sul palco il soprano Sil­via Mapelli ed il tenore Luigi Albani, due voci sca­li­gere, con la Bri­xia Sym­phony Orche­stra, diretti dal m° Gio­vanna Sorbi. L’ingresso è libero.Il pro­gramma pre­vede l’esecuzione di ouver­tu­res e cele­bri arie tratte dalle grandi opere liri­che della tra­di­zione ita­liana: nella prima parte si ascol­te­ranno il Pre­lu­dio ed il Brin­disi  da “La Tra­viata” di Giu­seppe Verdi, l’aria di Leo­nora “Tacea la notte pla­cida” da “Il Tro­va­tore”, sem­pre di Giu­seppe Verdi, quindi, da “La Boheme” di Gia­como Puc­cini, “Che gelida manina”, “Mi chia­mano Mimì”, “O soave fan­ciulla”; a chiu­dere la prima parte sarà l’orchestra con la bel­lis­sima Sin­fo­nia da “Nabucco” di Giu­seppe Verdi.Nella seconda parte si ini­zia con la Sin­fo­nia d’apertura da “I Vespri Sici­liani” di Giu­seppe Verdi; ancora Verdi per l’aria “De’ miei bol­lenti spi­riti”, quindi due cele­ber­rime arie dalla Tosca di Puc­cini “Vissi d’arte” e “E lucean le stelle…”; un grande duetto di voci poi per “Parigi o cara…” da “La Tra­viata” di Giu­seppe Verdi; con­clude il con­certo la mera­vi­gliosa Sin­fo­nia da “La Forza del Destino” di Verdi.Prosegue dun­que feli­ce­mente la col­la­bo­ra­zione tra il Comune di Gar­done Riviera e la Bri­xia Sym­phony Orche­stra, che, ini­ziata lo scorso Natale, con un con­certo sin­fo­nico sem­pre nell’Auditorium del Vit­to­riale, pre­vede un per­corso musi­cale, che si svi­lup­perà attra­verso la pro­po­si­zione di con­certi di alto livello nel Vit­to­riale e nelle chiese dell’Alto Garda, spa­ziando dalla musica sin­fo­nica, alla lirica, sacra e barocca.Il con­certo offre l’occasione di ascol­tare, oltre alla nota ed apprez­zata voce del soprano ber­ga­ma­sco Sil­via Mapelli, che col­la­bora sta­bil­mente con la Bri­xia Sym­phony Orche­stra e con il m° Gio­vanna Sorbi, anche il gio­vane tenore Luigi Albani, pure ber­ga­ma­sco, unico vin­ci­tore dell’ultimo Con­corso inter­na­zio­nale per voci del Tea­tro alla Scala di Milano. Albani, è diplo­mato in pia­no­forte e canto nei con­ser­va­tori di Bre­scia e Ber­gamo. Svolge tra il 2001 e il 2006 atti­vità sta­bile presso il tea­tro Doni­zetti di Ber­gamo e il comu­nale di Pia­cenza. Intensa l’attività di col­la­bo­ra­zione con nume­rosi tea­tri tra i quali il Carlo Felice di Genova, il Grande di Bre­scia, il Comu­nale di Modena. Si dedica sia al reper­to­rio ope­ri­stico che came­ri­stico e sacro par­te­ci­pando come soli­sta alle pro­du­zioni di affer­mate for­ma­zioni corali e stru­men­tali. Nell’anno 2006 debutta come soli­sta al Tea­tro Doni­zetti   nella sta­gione autun­nale nelle opere di Roberto Deve­reux,  Anna Bolena, Lucia di Lam­mer­moor che lo impe­gnano in una tour­née in Giap­pone, dove si esi­bi­sce nelle più impor­tanti città come Yoko­hama, Ozu, Nagoya, Tokyo. Ha vinto per tre volte con­se­cu­tive l’audizione all’Arena di Verona come arti­sta del coro posi­zio­nan­dosi al primo posto par­te­ci­pando cosi al Festi­val Are­niano. Il 9 giu­gno 2007 vince il Con­corso Inter­na­zio­nale per arti­sti del coro del Tea­tro alla Scala, diven­tando arti­sta stabile.   

Hai trovato interessante questo articolo? Sostienici cliccando su questo banner... é Gratis!

Commenti

commenti