Le iniziative nel 155° anniversario della Battaglia del 1859.

Concerto lirico e Rievocazione storica a San Martino della Battaglia

Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Saba­to 21 e Domeni­ca 22 giug­no 2014 il Comune di Desen­zano del Gar­da e la Soci­età Solferi­no e San Mar­ti­no pro­muovono gli even­ti per la del­la Battaglia del 24 giug­no 1859, con la parte­ci­pazione di fig­u­ran­ti in cos­tume ed arma­men­to d’epoca.

A par­tire dal 2009, 150° anniver­sario del­la Battaglia, l’appuntamento ha assun­to carat­tere annuale qual­i­f­i­can­dosi, con quel­la di Magen­ta, come la più sig­ni­fica­ti­va rie­vo­cazione stor­i­ca ital­iana, alla quale con­cor­rono una venti­na di grup­pi di rie­vo­ca­tori ital­iani ed esteri. Sem­pre numerosa la parte­ci­pazione del pub­bli­co, sti­ma­ta in migli­a­ia di spet­ta­tori.

Saba­to 21 giug­no alle ore 21.30, la Ban­da Cit­tad­i­na e l’Associazione “Il Magi­co Baule” si esi­bi­ran­no in un con­cer­to liri­co con la parte­ci­pazione di quat­tro can­tan­ti solisti e i musicisti dell’Ente Filar­mon­i­co cit­tadi­no. Pre­sen­tano Francesca Gar­de­na­to e Mar­cel­lo Mer­li­ni.
Nel­la ser­a­ta di gala ver­rà pro­pos­to un pro­gram­ma di “Bel Can­to”, che riper­cor­rerà alcune delle più famose arie e sin­fonie dell‘800, men­tre un nar­ra­tore illus­tr­erà il con­testo stori­co del Risorg­i­men­to. Sot­to la Torre, eretta a memo­ria degli even­ti stori­ci che “fecero L’Italia”, risuon­er­an­no le note delle più famose arie delle opere di Ver­di, Puc­ci­ni, Rossi­ni, Bizet e Mozart, pas­san­do da “Nes­sun Dor­ma” del­la Turan­dot a “Pari­gi o cara” del­la Travi­a­ta, a “Una voce poco fa” del Bar­bi­ere di Siviglia e altre. L’ingresso al con­cer­to è gra­tu­ito.

Domeni­ca 22 giug­no dalle ore 10.00, all’interno del com­p­lesso mon­u­men­tale di San Mar­ti­no del­la Battaglia, sarà disponi­bile per le vis­ite l’ “Ospi­tale stori­co”. Men­tre alle ore 15.00, si potrà assis­tere alle manovre del­la Cav­al­le­ria.
Alle ore 17.00 avrà inizio la rie­vo­cazione del­la Battaglia vera e pro­pria.
La man­i­fes­tazione intende asso­cia­re alla spet­ta­co­lar­ità del­la rap­p­re­sen­tazione un inten­to cul­tur­ale, vale a dire riper­cor­rere tappe fon­da­men­tali del­la nos­tra sto­ria che rischi­ano altri­men­ti di essere dimen­ti­cate. La voce nar­rante che marcherà la ricostruzione delle fasi del­la Battaglia sarà quel­la del vicesin­da­co prof. Rodol­fo Bertoni.
La parte­ci­pazione agli even­ti di domeni­ca 22 giug­no è com­pre­so nel cos­to del bigli­et­to d’ingresso al Com­p­lesso Mon­u­men­tale (adul­ti: 5,00 € — bam­bi­ni 6–10 anni: 2,00 € — ridot­to 11–18 anni e ultra 65 + comi­tive: 4,00 €).

A seguire, mart­edì 24 giug­no, si ter­rà alle ore 18.00 nel­la cap­pel­la dell’Ossario, la San­ta Mes­sa a suf­fra­gio dei cadu­ti, alle ore 19.00 l’inaugurazione dell’installazione mon­u­men­tale nei pres­si del casel­lo A4 di Sirmione ed alle ore 21.00 l’evento di musi­ca e let­ture dal tito­lo “Pro Patria da Monte Suel­lo a San Mar­ti­no e ritorno” (preno­tazione obbli­ga­to­ria a infogiotto@libero.it).

Parole chiave: