Mercoledì 24 giugno alle ore 21, nella chiesa di San Pier Agrino, si terrà un concerto del maestro Uto Ughi.

Il concerto di Uto Ughi a Gargnano

24/06/2015 in Concerti
Parole chiave:
Di Redazione

Mer­coledì 24 giug­no alle ore 21.00 nel­la chiesa di San Pier Agri­no nel­la frazione di Bogli­a­co si ter­rà un con­cer­to del mae­stro . Ughi si esi­birà in for­mazione cameris­ti­ca con Maryse Regard  (sec­on­do vio­li­no), Raf­faele Mal­lozzi (vio­la) e Luca Pinci­ni (vio­lon­cel­lo).

Il sug­ges­ti­vo pro­gram­ma di sala prevede in aper­tu­ra «Le ultime sette parole di Cristo in croce» di Joseph Haydn, una com­po­sizione ispi­ra­ta a testi evan­geli­ci. Si trat­ta di un’ese­cuzione scelta per il col­lega­men­to con il «San­to Cro­ci­fis­so» cus­todi­to nel San­tu­ario del Cro­ci­fis­so Mira­coloso, attiguo alla chiesa di San Pier d’Agrino. Poi ver­rà ese­gui­to il cele­bre quar­tet­to per archi «La morte e la fan­ci­ul­la» di Franz Schu­bert. Infine, in chiusura, saran­no pro­posti brani delle «Quat­tro sta­gioni» di Anto­nio Vival­di.

Come di con­sue­to il grande vio­lin­ista, ama­tis­si­mo dal pub­bli­co gargnanese, suon­erà con un «Guarneri del Gesù» del 1744, che possiede un suono cal­do dal tim­bro scuro ed è forse uno dei più bei Guarneri esisten­ti, e con uno Stradi­vari del 1701, denom­i­na­to «Kreutzer».

Uto Ughi però non è cele­bre solo per la sua musi­ca, apprez­za­ta in tut­to il mon­do, ma anche per il suo impeg­no nel­la sal­va­guardia del pat­ri­mo­nio artis­ti­co nazionale. Non è raro, infat­ti che l’artista orga­nizzi dei fes­ti­val o dei con­cer­ti per rac­cogliere fon­di, al fine di sal­va­guardare il pat­ri­mo­nio artis­ti­co italiano.

Il con­cer­to è pro­pos­to dal comune di Gargnano in col­lab­o­razione con l’As­so­ci­azione cul­tur­ale Arturo Toscani­ni.

Il cos­to dei bigli­et­ti è di 25 euro e pos­sono essere acquis­ta­ti pres­so l’uf­fi­cio del tur­is­mo in Munici­pio (tel. 0365.7988305), o pres­so la locale Pro Loco (tel. 0356.72082).

Parole chiave: