Conclusa la VI edizione del Filmfestival del Garda

Di Redazione

Si è con­clusa la VI edi­zione del ,orga­niz­za­to dalle asso­ci­azioni cul­tur­ali Cine­fo­rum Feli­ciano e Quofilm in col­lab­o­razione con il webzine Filmagazine.it e i patroci­ni e i con­tribu­ti di Comune di San Felice del Bena­co, Fon­dazione ASM, CINIT Cine­fo­rum Ital­iano e di altre isti­tuzioni e con il sosteg­no degli spon­sor.

Dopo cinque giorni di proiezioni ed even­ti spe­ciali sem­pre apprez­za­ti da un pub­bli­co numeroso e dal­la crit­i­ca pre­sente a San Felice del Bena­co è sta­to asseg­na­to al film sloveno “Izen — A trip”, di Nej­ca Gazvo­da, il pre­mio miglior lun­gome­trag­gio.

Veronica Maffizzoli, direttrice artistica, e Federico Simi della produzione italiana del vincitore Izlet - A Trip

Il pub­bli­co – spie­ga Veron­i­ca Maf­fiz­zoli, diret­trice artis­ti­ca – pre­mia l’opera d’esordio di un reg­ista neanche trentenne, che ha saputo trasporre sul grande scher­mo, come in ogni road movie che si rispet­ti, una sto­ria di cresci­ta e for­mazione gio­vanile, attra­ver­so un viag­gio anche metafori­co dove si svilup­pano relazioni e con­fron­ti inter­per­son­ali. Una pel­li­co­la fres­ca, real­iz­za­ta con un bud­get ridot­tis­si­mo e in solo due set­ti­mane da un reg­ista il cui debut­to era già sta­to alquan­to apprez­za­to al Fes­ti­val del Cin­e­ma Sloveno”.

Il Film­Fes­ti­val del Gar­da 2013 si è snoda­to in più luoghi di San Felice del Bena­co: alla Fon­dazione Cominel­li, all’are­na esti­va cor­tile del Munici­pio, all’au­di­to­ri­um del San­tu­ario Madon­na del Carmine e in Piaz­za a Portese.

La VI edi­zione – dice Veron­i­ca Maf­fiz­zoli, diret­trice artis­ti­ca – è sta­ta un suc­ces­so che con­fer­ma come il Film­fes­ti­val del Gar­da sia una macchi­na ben roda­ta, con pres­ti­giose col­lab­o­razioni e tan­ti, capace ogni vol­ta, anche gra­zie ai tan­ti volon­tari, di orga­niz­zare un appas­sio­n­ante cal­en­dario di appun­ta­men­ti, unen­do i nuovi tal­en­ti del panora­ma cin­e­matografi­co alle pel­li­cole di un’ambiziosa e inter­es­sante ret­ro­spet­ti­va quest’anno ded­i­ca­ta ai Bal­cani.”.