Su 24 concorrenti premiato un salame fatto a Polpenazze

Conclusa “Manerba Salamosa”

16/05/2006 in Attualità
A Affi
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
e.c.

«Maner­ba Salam­osa», man­i­fes­tazione gas­tro­nom­i­ca orga­niz­za­ta dal­la Pro­Lo­co sui prodot­ti derivan­ti dal maiale (salame, pestöm, cotechi­no e sop­pres­sa), ha riscos­so un buon afflus­so di pub­bli­co. Il menu di degus­tazione itin­er­ante ha vis­to pro­tag­o­nisti gli stand di undi­ci ris­toran­ti e negozi ali­men­ta­ri, oltre a nove can­tine. Anche la terza edi­zione del­la «Rasseg­na del­lo spumante garde­sano» ha vis­to la parte­ci­pazione di dici­as­sette can­tine del Bena­co. Il Con­cor­so Salame Nos­tra­no era ris­er­va­to ai salu­mi locali, rig­orosa­mente arti­gianali e casal­inghi. I sala­mi pre­sen­tati al con­cor­so, orga­niz­za­to in col­lab­o­razione con la Con­dot­ta Slow Food del Gar­da Bres­ciano, sono sta­ti 24, val­u­tati da una giuria di 15 per­sone. Ha vin­to il salame di Bruno Gabana di Polpe­nazze, con nor­ci­no Remo Bertazzi, sem­pre di Polpe­nazze, che ha total­iz­za­to 826 pun­ti. Al sec­on­do pos­to si è piaz­za­to il salame di Tiberio Lonati e One­da. Ter­zo il manerbese Ser­gio Amonte (Gian­ni Tosoni).

Parole chiave: