Il progetto fotografico che rivela il volto contemporaneo di Sirmione. Con più di 100 installazioni la public art torna a Punta Grò

“CONNECTIONS”

09/07/2022 in Attualità
Di Redazione

Oltre 100 ritrat­ti selezionati tra cir­ca 3.000 fotografie di per­sone prove­ni­en­ti da più adi 25 pae­si del mon­do: questi i numeri di “Con­nec­tions”.

Inau­gu­ra­ta a Pun­ta Grò, l’installazione idea­ta dal Comune di Sirmione e cura­ta nel­la direzione artis­ti­ca dall’architetto Mar­i­an­gela Gavi­o­li, rap­p­re­sen­ta il sec­on­do atto de “La Mostra con il Panora­ma più bel­lo del Mon­do”, il prog­et­to pluri­en­nale di pub­lic art ambi­en­ta­to nel­la sug­ges­ti­va area sirmionese: un grande par­co verde diret­ta­mente sul lago, a 5 chilometri dal cen­tro stori­co, dove l’esperienza dell’incontro con le opere d’arte si pone come val­ore nuo­vo ed emozio­nante e sti­mo­la inter­azioni pos­i­tive tra per­sone, arte, natu­ra e pae­sag­gio.

I vis­i­ta­tori che ammir­eran­no i gran­di ritrat­ti pro­posti da “Con­nec­tions” saran­no por­tati a creare una nuo­va con­nes­sione con Sirmione, la sua sto­ria, la sua natu­ra, il suo pae­sag­gio e soprat­tut­to con tut­ti col­oro che ren­dono viva e vitale la sua comu­nità che affon­da salde radi­ci nel­la sto­ria e si rin­no­va ogni giorno in nome dell’accoglienza tur­is­ti­ca. Passeg­gian­do tra le oltre 100 instal­lazioni avran­no l’opportunità di rispec­chiar­si nei volti pro­tag­o­nisti dei ritrat­ti, fino a diventare essi stes­si parte essen­ziale dell’opera.

I ritrat­ti real­iz­za­ti da Ari­an­na Bonai­ta, Eleono­ra Pec­o­raro, Davide Ran­can, Fed­er­i­ca Sca­roni e Francesca Vez­zoli sono il frut­to di incon­tri, il più delle volte casu­ali, tra le vie ed i luoghi di Sirmione. Un dial­o­go ser­ra­to, con­dot­to sul filo delle immag­i­ni, che ben rap­p­re­sen­ta le per­son­al­ità, le prove­nien­ze e le aspi­razioni colte dagli scat­ti fotografici.

Davide Ran­can

“La pri­ma usci­ta è sta­ta quel­la forse più dif­fi­cile per me, bisog­na­va trovare un modo chiaro per far capire il prog­et­to alle per­sone che inten­de­vo fotogra­fare. I no rice­vu­ti sono sta­ti tanti. 

Quan­do ho deciso di avven­tu­rar­mi tra le vie del paese ho scop­er­to una dimen­sione più inti­ma, così sono arrivati i pri­mi sì. Un’e­mozione dopo l’altra.”.

 

Eleono­ra Pecoraro

“Mi ha col­pi­ta molto un incon­tro: quel­lo con un uomo che mi è par­so subito un sogget­to davvero inter­es­sante, a trat­ti mal­in­con­i­co. Mi avvi­ci­no e gli chiedo se pos­so far­gli una foto, lui a bas­sa voce mi chiede di cosa si trat­ta, dopo la mia spie­gazione accetta e si las­cia fotografare. 

Era a Sirmione per delle cure, la con­fi­den­za e la fidu­cia che ha ripos­to in me mi han­no commossa. 

Emozioni belle e for­ti: pri­ma, dopo e attra­ver­so lo scatto!”.

 

Ari­an­na Bonaita

“È sta­ta una bel­lis­si­ma espe­rien­za, let­teral­mente una con­nes­sione dietro l’altra!

Sconosciu­ti che attra­ver­so questo prog­et­to si sono con­nes­si, un’esperienza entu­si­as­mante e sti­molante, ma anche molto diver­tente! Anche nei momen­ti in cui la lin­gua diver­sa sem­bra­va un lim­ite mi sono resa con­to che la è uni­ver­sale e piace a tutti!”.

“Con­nec­tions” riv­ela così il volto con­tem­po­ra­neo di Sirmione: una comu­nità aper­ta, dove ogni immag­ine rac­con­ta una sto­ria e par­la di accoglien­za, aper­tu­ra e ospi­tal­ità. Si sve­lano così le spe­ciali con­nes­sioni umane, artis­tiche e nat­u­rali che Sirmione attiva.

“Con­nec­tions” ci attende nel par­co di Pun­ta Grò fino al 6 novem­bre 2022.

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti