Consegnato a Lazise nuovo natante per la Protezione civile dei marinai

02/06/2018 in Attualità
A Lazise
Parole chiave:
Di Sergio Bazerla

Consegnato dalle mani del sindaco Luca Sebastiano la nuovissima imbarcazione destinata al servizio di protezione civile nelle acque del lago di Garda a cura dei volontari della associazione nazionale marinai d’Italia.

I volontari del gruppo Leonello Parolini di Lazise sono una trentina ed hanno già sostenuto il corso di primo soccorso e per l’utilizzo del defibrillatore.
Nell’occasione sono stati consegnati anche gli attestati di partecipazione da parte del responsabile della protezione civile provinciale Armando Lorenzini.
Prima della consegna ufficiale del nuovo gommone ai volontari della associazione marinai , l’imbarcazione è stata benedetta dal parroco don Lanfranco Magrinelli che ha inviato l’aiuto di Dio  affinché nessuno si senta mai in pericolo.

“La tutela delle nostre sponde è importante è questo mezzo servirà di certo a far sentire turisti e comunità protetti dall’azione dei volontari della protezione civile – ha esordito il sindaco Luca Sebastiano-  azione di tutela del territorio e delle persone. Grande merito va al presidente dei marinai di Lazise Giovanni Olivetti che si è impegnato moltissimo per la costituzione dei volontari e della dotazione del mezzo.’

” Da anni seguo il gruppo di Lazise – ha spiegato Giuseppe Fabrello, delegato regionale del Veneto –  ed ho sprecato visto gente impegnata e seria, sempre pronta a dare una mano agli altri. Questo gesto ne suggella davvero il vostro impegno.”

Nel corso della manifestazione si sono esibiti anche tre istruttori del nucleo speciale di salvataggio con tre cani labrador retriver guidati da Nicolò Cristina. Operazione che ha conquistato il pubblico presente e che ha tributato al gruppo un grande applauso.

“Noi marinai non ci siamo mai tirato indietro nel compiere azioni di altruismo – ha concluso Giovanni Olivetti – ed anche questo avvio di attività di protezione civile vuole essere una continuazione del nostro operare per la nostra comunità.’
Sergio Bazerla

Parole chiave:

Commenti

commenti