Consegnato a Lazise nuovo natante per la Protezione civile dei marinai

02/06/2018 in Attualità
Parole chiave:
Di Sergio Bazerla

Con­seg­na­to dalle mani del sin­da­co Luca Sebas­tiano la nuo­vis­si­ma imbar­cazione des­ti­na­ta al servizio di nelle acque del lago di Gar­da a cura dei volon­tari del­la asso­ci­azione nazionale mari­nai d’Italia.

I volon­tari del grup­po Leonel­lo Paroli­ni di Lazise sono una trenti­na ed han­no già sostenu­to il cor­so di pri­mo soc­cor­so e per l’u­ti­liz­zo del defibrillatore.
Nel­l’oc­ca­sione sono sta­ti con­seg­nati anche gli attes­ta­ti di parte­ci­pazione da parte del respon­s­abile del­la pro­tezione civile provin­ciale Arman­do Lorenzini.
Pri­ma del­la con­seg­na uffi­ciale del nuo­vo gom­mone ai volon­tari del­la asso­ci­azione mari­nai , l’im­bar­cazione è sta­ta benedet­ta dal par­ro­co don Lan­fran­co Magrinel­li che ha invi­a­to l’aiu­to di Dio  affinché nes­suno si sen­ta mai in pericolo.

La tutela delle nos­tre sponde è impor­tante è questo mez­zo servirà di cer­to a far sen­tire tur­isti e comu­nità pro­tet­ti dal­l’azione dei volon­tari del­la pro­tezione civile — ha esor­di­to il sin­da­co Luca Sebas­tiano–  azione di tutela del ter­ri­to­rio e delle per­sone. Grande mer­i­to va al pres­i­dente dei mari­nai di Lazise Gio­van­ni Olivet­ti che si è impeg­na­to moltissi­mo per la cos­ti­tuzione dei volon­tari e del­la dotazione del mezzo.’

” Da anni seguo il grup­po di Lazise — ha spie­ga­to Giuseppe Fab­rel­lo, del­e­ga­to regionale del Vene­to —  ed ho spre­ca­to vis­to gente impeg­na­ta e seria, sem­pre pronta a dare una mano agli altri. Questo gesto ne sug­gel­la davvero il vostro impegno.”

Nel cor­so del­la man­i­fes­tazione si sono esi­biti anche tre istrut­tori del nucleo spe­ciale di sal­vatag­gio con tre cani labrador retriv­er gui­dati da Nicolò Cristi­na. Oper­azione che ha con­quis­ta­to il pub­bli­co pre­sente e che ha trib­u­ta­to al grup­po un grande applauso.

Noi mari­nai non ci siamo mai tira­to indi­etro nel com­piere azioni di altru­is­mo — ha con­clu­so Gio­van­ni Olivet­ti — ed anche questo avvio di attiv­ità di pro­tezione civile vuole essere una con­tin­u­azione del nos­tro oper­are per la nos­tra comunità.’
Ser­gio Bazerla

Parole chiave: