Il Consorzio Lago di Garda Veneto amico della Mountain Bike

08/02/2016 in Attualità
Iscriviti al nostro canale
Di Redazione

Il comprensorio del Garda, da oltre 25 anni, è assiduamente frequentato dai praticanti del mountain biking ed ha ospitato manifestazioni di ogni livello e titolo. Molteplici indicatori statistici e segnali diretti del mercato suggeriscono il trend positivo della domanda di vacanza attiva e di ciclo escursionistico/mountain biking in particolare. I turisti interessati a questa attività, a seconda del loro livello di allenamento, passione, motivazione, dedicano dalle 3 alle 6 ore della giornata all’attività sportiva e richiedono anche di incrociare, durate il percorso, scorci di paesaggio emozionanti, borghi e siti storici, proposte di prodotti tipici locali, tutte cose che il Lago di Garda e il suo entroterra possono offrire.

Alla crescente domanda di turismo attivo il Consorzio Lago di Garda Veneto risponde con un’iniziativa unica nel suo genere, portata avanti da un gruppo di appassionati e professionisti del settore, riuniti nell’associazione senza scopo di lucro Garba Mountainbike.

Gli obiettivi sono quelli di organizzare l’offerta ciclo-turistica sul territorio gardesano, valorizzare e comunicare la grande potenzialità del territorio per soddisfare la crescente domanda di vacanza attiva e nello specifico di ciclismo off road e identificare il territorio oggetto del progetto posizionandolo tra le mete riconosciute e leader.

Garba è un’associazione no profit, composta da volontari praticanti e professionisti, che si propone di selezionare, elaborare e presentare agli enti locali progetti di carattere turistico, didattico, informativo dedicati alla pratica del mountain biking, progetti che passano alla fase di realizzazione solo dopo le vincolanti autorizzazioni degli uffici preposti e dei proprietarie dei fondi.

Il progetto Ciclo Escursionistico off-road del Lago di Garda prevede quindi l’individuazione delle principali e significative direttrici dedicate al ciclismo fuoristrada, con mappatura a tavolino, incrociando i dati disponibili con i circuiti esistenti e con i dati rilevati direttamente sul terreno, allo scopo di produrre tracce in formato elettronico (mappe GPS) e aggiornarle quando necessario.

Garba partecipa poi alla realizzazione, messa in sicurezza, manutenzione e promozione dei tracciati e del territorio. L’associazione opera prevalentemente nel comprensorio veronese del Monte Baldo e del Lago di Garda fino alla Val d’Adige, con almeno 14 territori comunali coinvolti.

Per ottenere il massimo risultato e avviare nel modo più efficace il progetto, per il Consorzio Lago di Garda Veneto è stato prioritario comunicarlo a tutti gli Enti e le Associazioni che amministrano e promuovono il territorio, come è solito fare nell’ottica del coinvolgimento e della partecipazione generale.

Da settembre 2014, sono stati infatti organizzati svariati incontri, prima con i praticanti “storici” del territorio, poi con gli enti che lo sovraintendono e amministrano e poi con i consorzi turistici. Verificato che i riscontri erano al 100% positivi e di sostegno, depositati gli Atti Costitutivi a febbraio 2015, l’associazione Garba è passata alla fase operativa.

Con il prezioso contributo del Presidente dell’Unione Montana del Baldo Garda, Maurizio Castellani, che ha convocato un incontro tra tutti i comuni dell’Unione e quelli compresi nel progetto, è iniziato il processo di sottoscrizione di un protocollo d’intesa con il quale i comuni hanno riconosciuto gli scopi dell’iniziativa.

A novembre 2015 il Consorzio Lago di Garda Veneto, dopo aver deliberato il sostegno del progetto, ha dato ufficialmente a Garba l’incarico di gestirlo e di portare avanti, oltre alla pianificazione dei tracciati, una serie di servizi di consulenza sulla stesura di disciplinari dedicati all’accoglienza dei turisti mountainbikers.

In dicembre 2015 è stato realizzato il primo corso per Manutenzione Sentieri, in collaborazione con i Servizi Forestali del Veneto e l’ente di certificazione cantieristica EPT ESEV, sulla sicurezza e il lavoro specifico in cantiere boschivo.

Il programma prosegue per il 2016 con i gruppi di lavoro impegnati a pianificare la carta topografico/turistica dei tracciati e gli interventi di manutenzione, a realizzare la tabellatura, a produrre il materiale video e fotografico a supporto del prodotto, all’elaborazione dei testi descrittivi dei percorsi e non solo…è infatti in cantiere anche un progetto per la fondazione di una scuola di mountain bike e la tracciatura di un sentiero permanente riservato alle specialità free-ride. Sono anche in programma i prossimi corsi per Manutenzione Sentieri a specializzazione crescente.

Il Consorzio si propone anche, sempre con la collaborazione di Garba, di realizzare da due a quattro escursioni guidate programmate, a cadenza settimanale, da condividere tra le strutture ricettive aderenti.

Chi è Garba Mountainbike: (GARBA acronimo di GARda BAldo) è un’associazione no profit tra volontari praticanti e volontari professionali, appassionati mountain bikers e appassionati del territorio.

S’impegna a selezionare, elaborare e presentare agli enti locali progetti dedicati alla pratica del mountain biking. Ottenute le necessarie autorizzazioni, partecipa alla realizzazione, messa in sicurezza, mappatura, manutenzione e promozione dei tracciati e del territorio. Si propone di individuare il meglio per il mountain bike, incoraggia un basso impatto, soluzioni innovative, l’utilizzo di materiali naturali e autoctoni, elaborazione di capitolati specifici, patrocinio e cooperazione tra: amministrazioni comunali, proprietari privati, enti forestali, società impianti di risalita, Azienda Trasporti, imprenditori turistici, club, enti e negozi specializzati.

Un impegno no profit a beneficio dell’intera comunità, della mountain bike e del territorio.

 

 

 

Commenti

commenti