«Primi obiettivi sono campagne mirate per far conoscere a tutti la nostra offerta»

Consorzio promozione Pasotti eletto presidente

26/10/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Angelo Peretti

È Anto­nio Pasot­ti il nuo­vo pres­i­dente del Con­sorzio di Pro­mozione tur­is­ti­ca del­la riv­iera vene­ta del Gar­da. Alber­ga­tore, asses­sore al tur­is­mo sia nel­la giun­ta del comune di Gar­da che in quel­la del­la , Pasot­ti è alla gui­da di un esec­u­ti­vo for­ma­to da Giuseppe Tedeschi, Emi Bergonzoni e Pino Gre­co, tutt’e tre alber­ga­tori, e poi Mas­si­mo Felisi, rap­p­re­sen­tante dell’Asco, Osval­do Stock­er, tour oper­a­tor e Bar­bara Delai in rap­p­re­sen­tan­za degli eser­cizi extral­berghieri. Il nuo­vo diret­ti­vo del Con­sorzio « è…» ha ottenu­to un con­sen­so assem­bleare qua­si plebisc­i­tario: 79 sì su 81 votan­ti. «L’elezione del nuo­vo diret­ti­vo», dice Pasot­ti, «è sta­ta frut­to di una con­ver­gen­za larghissi­ma. Ques­ta unità di inten­ti è con­for­t­ante e può vera­mente essere la pre­mes­sa ide­ale per piani­fi­care attiv­ità di pro­mozione effi­caci, anche attra­ver­so soluzioni inno­v­a­tive. Tutte le cat­e­gorie eco­nomiche dell’area garde­sana sono impeg­nate in questi giorni nel­la mat­u­razione di idee, di prog­et­tual­ità. Sarà com­pi­to del Con­sorzio darne attuazione. Quel­la del tur­is­mo, del resto, è l’unica indus­tria del­la regione garde­sana, ed è impor­tante che ci sia una cresci­ta di atten­zione ver­so questo set­tore». Sod­dis­fat­to dall’esito del­la votazione è anche Davide Bendinel­li, asses­sore provin­ciale al tur­is­mo e sin­da­co di Gar­da, che ha parte­ci­pa­to come «osser­va­tore» all’assemblea con­sor­tile. «Cre­do pro­prio», dice Bendinel­li, «che ci siano le pre­messe per far final­mente decol­lare il Con­sorzio di pro­mozione tur­is­ti­ca, che sino ad ora non era rius­ci­to ad esprimer­si al meglio, anche per­ché le pro­mozione era spes­so gesti­ta diret­ta­mente dall’Apt. Com’è noto, da gen­naio le com­pe­ten­ze in mate­ria tur­is­ti­ca saran­no trasferite dall’amministrazione provin­ciale, per cui il fon­da­men­tale com­pi­to del­la pro­mozione ricadrà intera­mente sul Con­sorzio, che vedrà gli oper­a­tori pri­vati e gli enti locali cofi­nanziare le attiv­ità pro­mozion­ali in for­ma paritet­i­ca con la . Il pieno rilan­cio del Con­sorzio è l’elemento fon­da­men­tale su cui far leva per pro­muo­vere effi­cace­mente il ter­ri­to­rio garde­sano nel­la sua com­pletez­za». «Far riv­i­vere la strut­tura con­sor­tile e oper­are in sin­to­nia con la Regione e con la Provin­cia», gli fa eco Pasot­ti, «sono i pri­mi obi­et­tivi che ci dob­bi­amo dare. Dovrem­mo imme­di­ata­mente met­ter­ci al lavoro per rilan­cia­re la pro­mozione del lago di Gar­da con cam­pagne mirate a far conoscere nel det­taglio la nos­tra offer­ta ter­ri­to­ri­ale, val­oriz­zan­do sia la riv­iera che l’entroterra. In par­ti­co­lare, accan­to alla pro­mozione nelle fiere estere, è urgente un inter­ven­to sul mer­ca­to inter­no, che ha mostra­to qualche seg­nale di dis­af­fezione ver­so il tur­is­mo lacus­tre in genere». Novità in vista anche per la sede del Con­sorzio. «Met­ter­e­mo a dis­po­sizione dell’organismo con­sor­tile», pre­an­nun­cia Bendinel­li, «i locali oggi occu­pati dall’Azienda di pro­mozione tur­is­ti­ca. Il Con­sorzio potrà dunque con­tare su una sede oper­a­ti­va e su una strut­tura orga­niz­za­ti­va col­lau­date, con la col­lab­o­razione diret­ta dell’amministrazione provinciale».

Parole chiave: