Anticipando i tempi - in genere molto lunghi - il ministero dell'Agricoltura ha approvato il decreto che dichiara l'eccezionalità degli eventi calamitosi

Contributi agli agricoltori per la grandine

17/01/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo

Antic­i­pan­do i tem­pi — in genere molto lunghi — il min­is­tero del­l’A­gri­coltura ha approva­to il decre­to che dichiara l’ec­cezion­al­ità degli even­ti calami­tosi in ordine alla grand­i­na­ta che il 16 set­tem­bre scor­so ha col­pi­to aziende agri­cole nei comu­ni di Cavri­ana, Mon­zam­bano e Pon­ti sul Min­cio. Le domande di con­trib­u­to pos­sono essere pre­sen­tate alla Provin­cia entro il 16 feb­braio a con­dizione che il dan­no subito sia pari almeno al 35 per cen­to del­la pro­duzione lor­da vendibile del­l’azien­da, esclu­den­do quel­la zootecnica.Sono pre­visti i seguen­ti inter­ven­ti: presti­to quin­quen­nale a tas­so agevola­to con abbuono del 40 per cen­to del cap­i­tale; esonero parziale dal paga­men­to dei con­tribu­ti prev­i­den­ziali per un anno; con­trib­u­to in con­to cap­i­tale per il ripristi­no di strut­ture, vigneti, frut­teti e scorte, oppure mutuo decen­nale agevola­to. Un inter­ven­to è pre­vis­to anche per la coop­er­azione, che nel­la zona può riguardare la Can­ti­na sociale Col­li moreni­ci di Pon­ti, in ragione del calo dei conferimenti.La ricor­da che il for­tu­nale del 16 set­tem­bre, con gran­dine e trom­ba d’aria, ha provo­ca­to dan­ni all’a­gri­coltura per oltre 20 mil­iar­di colpen­do pesan­te­mente cir­ca 250 aziende. Il 2 otto­breil pres­i­dente provin­ciale del­la Coldiret­ti Aldo Cal­ef­fi ha invi­ta­to il sot­toseg­re­tario all’a­gri­coltura Rober­to Bor­roni ad oper­are per garan­tire tem­pi stret­ti nel­l’erogazione delle provvi­den­ze des­ti­nate a com­pen­sare i danni.