L’entroterra per il turismo

Convegno venerdì con gli amici del Papa

17/10/2006 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Barbara Bertasi

Come una grande cin­tu­ra che lega la Riv­iera degli Olivi all’entroterra, questo verde paese con vista lago pro­muove per il 20 otto­bre il con­veg­no «Svilup­po tur­is­ti­co di qual­ità nel Garde­sano» riunen­do a un tavo­lo i rap­p­re­sen­tan­ti di 18 comu­ni del ter­ri­to­rio, le Comu­nità mon­tane del e del Gar­da, Provin­cia di Verona, , di Verona, Cam­era del Com­mer­cio, Asco, asso­ci­azioni di alber­ga­tori, Funi­via Mal­ce­sine Monte Bal­do, il min­is­tero del­lo Svilup­po Eco­nom­i­co, gli isti­tu­ti di istruzione supe­ri­ore Car­naci­na di e Sacra Famiglia di Brenzone.Il con­veg­no è sta­to pre­sen­ta­to ieri nel­la Sala Rossa del­la Provin­cia dal sin­da­co Fioren­zo Loren­zi­ni, con il con­sigliere al tur­is­mo Ste­fano Pas­sari­ni. Era­no pre­sen­ti Elio Mose­le e Anto­nio Pas­torel­lo, pres­i­dente e asses­sore al tur­is­mo del­la Provin­cia, Gia­co­mo Simonel­li sin­da­co di Bren­zone, Luciano Di Mur­ro asses­sore al tur­is­mo di Castel­n­uo­vo, Loris Daniel­li ammin­is­tra­tore uni­co di « è…».Il sem­i­nario, dalle 9 alle 18,30 nel­la sala civi­ca di via del Dona­tore, si tiene il giorno seguente la visi­ta di papa Ratzinger a Verona, ven­erdì 20 otto­bre, pro­prio per pot­er avere ospi­ti due suoi ami­ci: mon­sign­or Joseph Clemens, seg­re­tario per­son­ale per 18 anni, e Heinz Jaochim Fis­ch­er autore di Benedikt XVI, cit­tadi­no ono­rario di Coster­mano, cor­rispon­dente per l’Italia e il Vat­i­cano di Frank­furter All­ge­meine Zeitung, che ha col­lab­o­ra­to nell’organizzazione e che ieri era ai Palazzi Scaligeri.«Saranno Mon­sign­or Joseph Clemens e Fis­ch­er ad inter­venire ven­erdì alle 18,30 per meglio favorire la parte­ci­pazione del­la popo­lazione, che a sua vol­ta gio­ca un ruo­lo impor­tan­tis­si­mo nell’accoglienza», sot­to­lin­ea Loren­zi­ni, che con­tin­ua: «Ringrazio il con­sigliere Pas­sari­ni, il nos­tro fun­zionario Wal­ter Car­ret­ta, il dot­tor Fis­ch­er, gli enti pub­bli­ci, la Ban­ca Popo­lare, i pri­vati, le scuole e le per­sone che ci han­no aiu­ta­to a real­iz­zare questo even­to, in cui Coster­mano ha il ruo­lo di coor­dinare tut­ti i comu­ni del Bal­do Gar­da nel pro­muo­vere il nos­tro ter­ri­to­rio con un uni­co marchio».E Pas­sari­ni: «Vor­rem­mo dar vita a un lab­o­ra­to­rio di mar­ket­ing ter­ri­to­ri­ale per stu­di­are e seguire con costan­za il tur­is­mo bal­do-garde­sano indi­vid­uan­done le neces­sità in ter­mi­ni di inves­ti­men­to, strut­ture, servizi, for­mazione e per conoscere meglio il tur­ista e le sue esi­gen­ze. Ora è il momen­to di creare una sin­er­gia tra i comu­ni che si affac­ciano sul lago, con un tur­is­mo svilup­pa­to e con­sol­ida­to, e quel­li dell’entroterra, il cui tur­is­mo è molto lega­to a tradizioni, sto­ria e cul­tura locale. Lavo­ran­do in squadra potremo dare un’immagine uni­ca agli occhi del tur­ista, anche straniero, lan­cian­do il mes­sag­gio che qui si pos­sono godere le bellezze del lago sfrut­tan­do le oppor­tu­nità di relax e sport dell’entroterra», dice Pas­sari­ni. «Rispet­tan­do i vin­coli ambi­en­tali nel nome di uno svilup­po tur­is­ti­co eco-sosteni­bile in lin­ea con la nos­tra cul­tura e sto­ria», dice Loren­zi­ni, che regge un comune di pri­mo liv­el­lo: «Sui 10 hotel quat­tro stelle del lago, quat­tro sono da noi. Nel piano d’area Coster­mano è indi­vid­u­a­to come cit­tadel­la del­lo sport. Abbi­amo il golf, la palestra di roc­cia, il cen­tro ippi­co con pos­si­bil­ità di ippoter­apia, si prat­i­ca il delta­plano, ci sono due campi di cal­cio, quel­li da ten­nis, la palestra e la nos­tra polisporti­va con­ta 9 set­tori di alto liv­el­lo». Info: tel. 045.620.8113; www.comunecostermano.it.

Parole chiave: