Coronavirus: da Regione Lombardia 50 milioni per i comuni bresciani

21/04/2020 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

Tre mil­iar­di di euro di inves­ti­men­ti in opere pub­bliche in tut­ta la Regione, di cui 400 mil­ioni per Comu­ni e Province. È il ‘piano Mar­shall’ mes­so a pun­to da , dec­li­na­to  tra quest’an­no e il 2022. Si trat­ta di un inves­ti­men­to sen­za prece­den­ti, che pun­ta a rimet­tere in moro le aziende dopo l’e­mer­gen­za innesca­ta dal Covid19. Ai Comu­ni bres­ciani arriver­an­no cir­ca 50 mil­ioni di euro già nel 2020.

Le polemiche politiche spariscono di fronte ai fat­ti. Dal­la Regione è in arri­vo per Bres­cia un vero e pro­prio bazooka eco­nom­i­co. Subito nel pri­mo anno 50 mil­ioni di euro al ter­ri­to­rio bres­ciano; 2 mil­ioni di euro alla cit­tà”.

Vogliamo dare ai comu­ni lo sprint nec­es­sario per ripar­tire. Sono inves­ti­men­ti sen­za prece­den­ti, per­ché la pan­demia è sen­za prece­den­ti. Bres­cia — ha det­to anco­ra Rolfi — è uno dei motori eco­nomi­ci del­la Lom­bar­dia, del Paese e del­l’Eu­ropa e con questi inves­ti­men­ti la Regione dimostra anco­ra una vol­ta l’at­ten­zione ver­so il nos­tro ter­ri­to­rio”.

Servi­ran­no per scuole, piazze, teatri, asili, pon­ti, strade. Opere nec­es­sarie per met­tere in moto l’e­cono­mia — ha aggiun­to Rolfi — facen­do lavo­rare le imp­rese del ter­ri­to­rio e met­tere in sicurez­za le infra­strut­ture che neces­si­tano di man­od­opera. La sci­agu­ra­ta legge Del­rio ha tolto risorse agli enti locali e questi inter­ven­ti sono nec­es­sari. La Lom­bar­dia guiderà la riparten­za, lavo­ran­do in stret­ta col­lab­o­razione con le autonomie locali e ponen­do fine a qual­si­asi polem­i­ca”. “L’u­ni­ca con­dizione è che queste risorse siano uti­liz­zate per opere pub­bliche cantier­ate entro otto­bre — ha con­clu­so — in modo tale da dare pri­or­ità a inter­ven­ti imme­diati, anche di pic­co­lo impor­to, per affi­da­men­ti diret­ti e rimet­tere così in moto l’e­cono­mia nel breve ter­mine”

Parole chiave: