Tubi fessurati sotto la strada eviteranno invasioni e stragi

Corsie preferenziali per i rospetti

24/01/2002 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Nago Torbole

Le «cor­sie pref­eren­ziali» per rospi sul­la statale tra Lop­pio e Pas­so S.Giovanni saran­no sicu­ra­mente pronte per la prossi­ma pri­mav­era-estate, sta­gione in cui i gio­vanis­si­mi anfibi migra­no dalle palu­di del lago ver­so la mon­tagna. L’in­va­sione del giug­no 2001, quan­do migli­a­ia e migli­a­ia di Bufo-bufo pre­sero d’as­salto la stra­da, la pista e l’al­ber­go di Rober­to Vival­di, dovrebbe quin­di rimanere un caso uni­co e stra­or­di­nario. Ne sono pres­soché cer­ti i fun­zionari del­la Provin­cia che han­no stu­di­a­to il prob­le­ma, non tan­to per espe­rien­za diret­ta, quan­to per quel­la mat­u­ra­ta dagli austriaci.Come in Aus­tria, saran­no col­lo­cati appe­na sot­to il liv­el­lo stradale quat­tro tubi di cal­ces­truz­zo del diametro di 50 cen­timetri e lunghi quan­to è larga la car­reg­gia­ta. Il col­mo dei tubi affio­rante dal­l’as­fal­to avrà delle fes­sure attra­ver­so le quali potrà fil­trare la luce. E’ sta­to infat­ti accer­ta­to pro­prio dagli esper­ti d’Oltralpe, che gli anfibi non si avven­tu­ra­no in luoghi oscuri. Quin­di sen­za «finestre» i pic­coli tun­nel si sareb­bero dimostrati prati­ca­mente inutili. Ma ques­ta non è l’u­ni­ca con­dizione utile ad incor­ag­gia­re i rospi del lago di Lop­pio a preferire i pas­sag­gi a loro ded­i­cati piut­tosto che la stra­da. Per questo saran­no real­iz­za­ti ai lati di cias­cun ingres­so degli ampi con­voglia­tori di rete che da un lato rap­p­re­senti­no per gli ani­malet­ti degli osta­coli insor­montabili, dal­l’al­tro un invi­to obbli­ga­to, o qua­si, ad infi­lar­si nei tubi. Ques­ta soluzione in Aus­tria ha dato otti­mi risul­tati. Se li darà anche a Nago, e se si riter­rà nec­es­sario, i tubi da quat­tro diven­ter­an­no sette.Già che si sono mes­si d’im­peg­no nel­l’af­frontare il prob­le­ma del­la con­viven­za paci­fi­ca tra la fau­na che popo­la la zona del biotopo di Lop­pio e del traf­fi­co veico­lare, i tec­ni­ci provin­ciali (asses­so­ra­to all’am­bi­ente, servizio ges­tione parchi nat­u­rali, uffi­cio biotopi) han­no deciso di favorire allo stes­so modo gli sposta­men­ti di altri ani­mali quali volpi e scoiat­toli. Per loro sarà col­lo­ca­to un tubo (non fes­sur­a­to) di 80 cen­timetri di diametro all’al­tez­za del­la cur­va dopo la quale si imm­boc­ca l’er­ta che por­ta a Pas­so S.Giovanni. I «tun­nel» per rospi saran­no invece col­lo­cati su trat­ti ret­ti­linei, questo per evitare i prob­le­mi di tenu­ta stra­da che le fes­sure potreb­bero causare alle motociclette.I lavori di real­iz­zazione dei sot­topas­sag­gi inizier­an­no lunedì prossi­mo e ad eseguir­li saran­no gli operai del servizio ges­tione strade. Non servirà molto tem­po per portare a com­pi­men­to l’opera: sal­vo impre­visti, l’in­ter­ven­to (e i rel­a­tivi dis­a­gi per il traf­fi­co, rego­la­to a sen­so uni­co alter­na­to da un semaforo) finirà a metà feb­braio. La spe­sa per ogni metro lin­eare di tubo si aggi­ra attorno ai 480 euro.

Parole chiave:

Commenti

commenti