Finalmente sarà realizzata l'uscita della nuova tangenziale per chi, venendo da Brescia, vorrà entrare in Castiglione.

Costerà 3 milioni di euro l’uscita della nuova tangenziale

Di Luca Delpozzo
Castiglione delle Stiviere

Final­mente sarà real­iz­za­ta l’us­ci­ta del­la nuo­va tan­gen­ziale per chi, venen­do da Bres­cia, vor­rà entrare in Cas­tiglione. Ora, infat­ti, la seg­nalet­i­ca stradale con­duce gli auto­mo­bilisti in arri­vo da Mon­tichiari fino allo svin­co­lo di Goz­zoli­na, da dove il per­cor­so per rag­giun­gere il cen­tro stori­co è vera­mente sco­mo­do e lun­go. Un’al­ter­na­ti­va uti­liz­za­ta fino­ra è quel­la di imboc­care il rac­cor­do con l’A­solana che con­duce ver­so Desen­zano, per poi deviare nuo­va­mente ver­so la cit­tà aloisiana, ma con un itin­er­ario tan­to tor­tu­oso e stret­to da ren­dere imprat­i­ca­bile la via almeno per i mezzi pesanti.L’annuncio del­la real­iz­zazione di un’us­ci­ta ad hoc per Cas­tiglione è sta­to dato dal sin­da­co, Arturo Sig­urtà, che ha tenu­to sot­to pres­sione l’Anas ed il min­is­tero delle Infra­strut­ture per diver­si mesi.Ora la notizia è uffi­ciale, tan­to che il ban­do per l’asseg­nazione dei lavori è sta­to pub­bli­ca­to sul­la Gazzetta Uffi­ciale e su diver­si quo­tid­i­ani. L’im­por­to a base d’as­ta è di poco supe­ri­ore ai 3 mil­ioni di euro, qua­si 6 mil­iar­di di lire, e le offerte si ricevono fino al 21 mar­zo. Poi trascor­reran­no i tem­pi buro­crati­ci per l’avvio dei lavori, e infine le ruspe entr­eran­no in azione. Prati­ca­mente, si met­terà mano ad un cav­al­cavia di cui esiste­va solo il ponte sul­la nuo­va tan­gen­ziale, sen­za le rampe. Una sor­ta di cat­te­drale del deser­to, vis­i­bile a tut­ti gli auto­mo­bilisti in tran­si­to tra Cas­tiglione e Mon­tichiari. Ed infat­ti l’us­ci­ta sarà in ter­ri­to­rio bres­ciano, nel­la frazione di Novagli, a poche centi­na­ia di metri dal con­fine di provincia.Lì si lascerà la stra­da statale 236 per immet­ter­si sul­la vec­chia ed ormai ex Goitese, ed in pochi minu­ti si entr­erà nel­la cit­tà aloisiana. Piena sod­dis­fazione è sta­ta espres­sa da Sig­urtà, che ha agi­to sem­pre in sin­to­nia con il sin­da­co monteclarense.“Finalmente l’Anas ha emes­so il ban­do per la real­iz­zazione dei rac­cor­di e del­la bretel­la — ha com­men­ta­to il pri­mo cit­tadi­no -. In questo modo chi vor­rà recar­si a Cas­tiglione prove­nen­do da Bres­cia e provin­cia non dovrà ritrovar­si all’us­ci­ta del­la Pirossi­na per poi per­cor­rere altri chilometri inutil­mente”. Per quan­to riguar­da i tem­pi di real­iz­zazione dei lavori, Sig­urtà non se la sente di fare pre­vi­sioni: “Per ora — con­clude — accon­tenti­amo­ci del­la gara d’ap­pal­to”.