La presentazione delle attività nell’assemblea annuale. L’Associazione Cecina Promotion aderisce al Consorzio di sviluppo

Cresce la Settimana d’arte

Di Luca Delpozzo
Sergio Zanca

Anche il Con­sole gen­erale tedesco a , Folk­mar Stoeck­er, ha parte­ci­pa­to all’an­nuale assem­blea di «Ceci­na Pro­mo­tion», svoltasi a Mader­no, nel salone di Palaz­zo Bena­mati, augu­ran­do «buona for­tu­na e un bel futuro». Char­lotte Heiss, la pres­i­dente dell’ asso­ci­azione, ha illus­tra­to l’at­tiv­ità svol­ta l’an­no scor­so e i pro­gram­mi 2006. Pri­mo impeg­no: la visi­ta a Pra­ga, dal 19 al 24 mag­gio, con una del­egazione uffi­ciale. In estate, dal 30 luglio al 6 agos­to, dalle ore 21 a mez­zan­otte, si svol­gerà la 17ª edi­zione del­la «Set­ti­mana d’arte», alla quale parteciper­an­no in veste uffi­ciale Italia, Ger­ma­nia, Aus­tria, Olan­da, Polo­nia, Cina, Slo­vac­chia e Repub­bli­ca Ceca. Dopo l’aper­tu­ra uffi­ciale di domeni­ca, la ser­a­ta di lunedì 31 accen­derà i riflet­tori sul­la Cina, con lo spet­ta­co­lo «L’arte del movi­men­to». Nel­l’oc­ca­sione saran­no pre­sen­tati i dif­fer­en­ti stili di Wu Shu Kung Fu e Tai Chi Chuan. Mart­edì con­cer­to con dan­za, nel seg­no di Mozart («Buon com­plean­no, Amadeus»). In piaz­za, per­for­mance ded­i­ca­ta alla Roma­nia. Mer­coledì, nel gia­rdi­no, toc­cherà alla Polo­nia, con «Pic­tures from the street»; in piaz­za, «Duel­lo in fa», teatro e musi­ca. Giovedì il con­cer­to roman­ti­co per la Repub­bli­ca fed­erale tedesca e la degus­tazione allesti­ta dal­la «Stra­da dei vini e dei sapori del Gar­da». Ven­erdì sarà la vol­ta del­l’Olan­da e di «Fadomeu», spet­ta­co­lo di dan­za e musi­ca por­togh­ese. Si ter­rà inoltre una con­feren­za su Con­fu­cio in Occi­dente. Saba­to il jazz con «Fas­ci­no di Mit­teleu­ropa». Domeni­ca 6 agos­to la chiusura con i suoni del lago e il con­cer­to del­la ban­da. Per l’in­tera set­ti­mana i vis­i­ta­tori potran­no gustare una trenti­na di mostre di pit­tura, scul­tura, , grafi­ca, ecc. Dall’11 al 18 novem­bre sarà allesti­ta una espo­sizione in cit­tà, a Palaz­zo Mar­ti­nen­go, ded­i­ca­ta alla e a Toscolano Mader­no. Ver­ran­no esposte anche numerose opere del­la collezione cre­a­ta nel tem­po. L’assem­blea ha approva­to il con­sun­ti­vo 2005 (40 mila euro di entrate, 40.360 di uscite) e il pre­ven­ti­vo 2006 (al momen­to si prevede di spendere 36 mila euro). Nel diret­ti­vo è entra­ta Pao­la Vilar­di, pres­i­dente del Con­siglio provin­ciale. «Ceci­na Pro­mo­tion» ha inoltre deciso di aderire al Con­sorzio di svilup­po del ter­ri­to­rio. «E’ com­pos­to da alber­ga­tori, arti­giani, agri­coltori, enti cul­tur­ali e asso­ci­azioni varie ‑ha spie­ga­to il sin­da­co Pao­lo Ele­na -. L’o­bi­et­ti­vo è di coag­u­lare tutte le forze eco­nomiche e sociali per portare avan­ti idee e prog­et­ti, reperire finanzi­a­men­ti, ecc. Vogliamo decen­trare le respon­s­abil­ità, coin­vol­gen­do il mag­gior numero pos­si­bile di cit­ta­di­ni, affinchè cam­mini­no da soli. Il Comune riman­derà sem­pre più all’ester­no le sue fun­zioni, lim­i­tan­dosi a un’ attiv­ità di con­trol­lo. Una stra­da che abbi­amo intrapre­so con la creazione del Con­sorzio di for­mazione pro­fes­sion­ale (orga­niz­za cor­si di infor­mat­i­ca e quan­t’al­tro), del­la munic­i­pal­iz­za­ta (gestirà acque­dot­to e fog­na­ture), del­la Set (pro­pri­etaria delle cen­tra­line nel­la Valle delle Cartiere col 51% delle quote, ora acquisirà dai pri­vati anche il restante 49%) e del museo. Inten­di­amo con­tin­uare su ques­ta lin­ea. A tale propos­i­to le asso­ci­azioni cul­tur­ali come Ceci­na Pro­mo­tion, che ha il cor­ag­gio di andare sem­pre avan­ti, pos­sono esercitare un ruo­lo non indifferente».