Il «Giardino d’Europa»riconoscimentoper chi valorizza il Baldo

Ctg e Comunità montana

25/02/2007 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
(m.d.)

Da 13 anni ven­gono seg­nalate le per­sone che, con la loro opera, fan­no conoscere e apprez­zare il Monte , e anche quest’anno viene indet­to il pre­mio «Gia­rdi­no d’Europa» per chi val­oriz­za e pro­muove la mon­tagna veronese.Il riconosci­men­to è sta­to isti­tu­ito dal grup­po Ctg Ani­ma­tori cul­tur­ali ed ambi­en­tali M. Bal­do di Capri­no, con il patrocinio del­la Comu­nità mon­tana del Bal­do e de «L’Altro Giornale».«Il pre­mio “Gia­rdi­no d’Eu­ropa” è nato nel 1995 per seg­nalare per­sone, enti o asso­ci­azioni che si siano dis­tin­ti, in modo orig­i­nale, nel­la pro­mozione cul­tur­ale e tur­is­ti­ca del ter­ri­to­rio baldense, dif­fonden­done l’immagine e la conoscen­za, anche con modal­ità inusu­ali», spie­ga Elisa Fat­torel­li, vicepres­i­dente del Ctg. «Il pre­mio fa rifer­i­men­to alla denom­i­nazione “Hor­tus Europae” con cui il Bal­do venne conosci­u­to all’estero a par­tire dal XVI sec. a moti­vo soprat­tut­to del­la sua flo­ra par­ti­co­lare. Nelle ultime edi­zioni si è cer­ca­to di puntare su chi lavo­ra in mon­tagna e la val­oriz­za conc­re­ta­mente, giorno per giorno».Il riconosci­men­to ver­rà asseg­na­to su seg­nalazione popo­lare e per insin­da­ca­bile giudizio di una giuria che si riu­nirà a fine aprile. Il pre­mio con­siste in una tar­ga e in numerose pub­bli­cazioni sul ter­ri­to­rio baldense, del val­ore di cir­ca 400 euro. Lo scor­so anno il pre­mio è sta­to asseg­na­to ex-aequo al pro­fes­sor Daniele Zani­ni di Pon­ton, al grup­po del­la di Riv­o­li e a Ser­gio Zecchinel­li di Verona, real­iz­za­tore del rifu­gio Ana di Fer­rara. Nel­la sezione ded­i­ca­ta a chi lavo­ra e vive in mon­tagna sono state pre­mi­ate le famiglie di Car­lo March­esi­ni e Gio­van­ni Loren­zi di Fer­rara di Monte Bal­do e quel­la di Simone Cam­pag­nari di San Zeno di Montagna.Tutti pos­sono seg­nalare per­sone, grup­pi o enti, siano essi res­i­den­ti o non res­i­den­ti nell’area, entro metà aprile. Le seg­nalazioni van­no invi­ate al Ctg e alla Comu­nità mon­tana, al Pla­tano di Capri­no. La giuria ter­rà con­to per un 50% delle seg­nalazioni per­venute, ed esprimerà anche il pro­prio giudizio. Per infor­mazioni riv­ol­ger­si al Ctg allo 045–6260228, oppure alla Comu­nità mon­tana allo 045–6230877.

Parole chiave: