Dal piazzale Monte Baldo. Il trasferimento dettato da problemi di viabilità

Da agosto il mercato trasloca alla Lugana

14/07/2002 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Sirmione

Il mer­ca­to set­ti­manale del ven­erdì a Sirmione ver­rà trasfer­i­to, dal 1 agos­to, dal parcheg­gio monte (vici­c­no al cen­tro stori­co) a via Michelan­ge­lo e via Cà Nova nel­la frazione Lugana. Ses­santac­inque banchi di ambu­lan­ti e tre pro­dut­tori agri­coli con il prossi­mo mese andran­no a occu­pare, così, una zona del­la popolosa frazione di Lugana tra l’al­tro den­sa­mente abi­ta­ta. Una zona, tra l’altro, comoda­mente rag­giun­gi­bile in auto e dove sono sit­uati numerosi parcheg­gi. La scelta di Lugana è sta­ta pre­sa dal Comune e dalle asso­ci­azioni, Con­fe­ser­centi e Ascom, dopo che, inizial­mente, l’Am­min­is­trazione ave­va pro­pos­to una rosa di local­ità: il parcheg­gio del lido di Lugana, via Colom­bare (dal­la fer­ra­men­ta Bel­ladel­li a via Moro) e via Michelan­ge­lo, sem­pre a Lugana. Alla fine si è opta­to per quest’ul­ti­ma zona. Il trasfer­i­men­to è sta­to det­ta­to dal­l’or­mai cron­i­ca dif­fi­coltà del­la clien­tela ad arrivare alla zona di Monte Bal­do, soprat­tut­to nel­la lun­ga sta­gione tur­is­ti­ca. La zona, che coin­cide infat­ti con l’omon­i­mo vas­to parcheg­gio, vede­va tut­ti i ven­erdì for­mar­si inevitabil­mente lunghe code di veicoli. La parten­za del mer­cati­no dal piaz­za­le Monte Bal­do creerà, però, dei dis­a­gi alle famiglie res­i­den­ti nel cen­tro stori­co (in ver­ità sem­pre di meno): non essendo­ci super­mar­ket o min­i­mar­ket nei parag­gi, dove potran­no recar­si a far spe­sa gli anziani? Reazioni opposte, invece, a Lugana dove l’ar­ri­vo del mer­ca­to di ambu­lan­ti è sicu­ra­mente moti­vo di sod­dis­fazione, in una frazione che, tut­tavia, non è cer­to povera di eser­cizi com­mer­ciali di ogni genere. L’o­rario di aper­tu­ra, fis­sato dal Comune, è dalle ore 7 alle 14. Nat­u­ral­mente, le strade occu­pate dai banchi ver­ran­no chiuse al traf­fi­co durante lo svol­gi­men­to delle attiv­ità. L’e­si­gen­za del traslo­co del mer­cati­no era divenu­ta indero­ga­bile. I pri­mi con­tat­ti con le asso­ci­azioni si era­no avu­ti già nel mar­zo scor­so, poi il suc­ces­si­vo 3 aprile era sta­to decisa, in segui­to a una riu­nione oper­a­ti­va, la defin­i­ti­va data di trasfer­i­men­to, fis­sa­ta per il pri­mo ven­erdì del mese di agos­to. Il mer­ca­to sirmionese è assai apprez­za­to per la vas­ta gam­ma di prodot­ti e generi in ven­di­ta, anche se il numero di ambu­lan­ti è di gran lun­ga infe­ri­ore a quel­lo del vici­no mer­ca­to di Desen­zano (oltre 220 banchi) o di Peschiera.

Parole chiave: