Da domani per dieci giorni la festa dei fiori a Castellaro

Di Luca Delpozzo

Pro­mossa dal­la Asso­ci­azione cul­tur­ale ami­ci di Castel­laro, con il patrocinio del­la Regione, delle province di Man­to­va, Bres­cia, Verona, la Fes­ta dei fiori, giun­ta alla 10ª edi­zione, richi­amerà nel bor­go di Castel­laro Lagusel­lo migli­a­ia di visitatori.La fes­ta si carat­ter­iz­za per le ban­car­elle che pro­pon­gono ogget­ti che han­no atti­nen­za con il fiore dai quadri alle ceramiche, dal miele ai vetri, dai lib­ri agli erbari, dai bon­sai alle essen­ze, e per le mostre su temi floris­ti­ci. L’arredo del paese è real­iz­za­to con piante, arbusti e fiori sec­on­do un prog­et­to che cer­ca di val­oriz­zarne ogni angolo.Nel giorno di aper­tu­ra del­la mostra, domani dalle 9,30, in sala civi­ca il nat­u­ral­ista man­to­vano Gior­gio Per­si­co pre­sen­terà i risul­tati di una ricer­ca su «Le erbe spon­ta­nee com­mestibili del Man­to­vano», men­tre il dott. Pedro Beng­jamin affron­terà il tema «Curar­si con i fiori e le erbe».Nel pomerig­gio, in Corte Uccel­lan­da, il grup­po musi­cale La Rossig­nol ter­rà un con­cer­to spet­ta­co­lo. Con cos­tu­mi rinasci­men­tali ed usan­do stru­men­ti d’e­poca, attra­ver­so l’u­so di un reper­to­rio di musiche orig­i­nali, creer­an­no le atmos­fere tipiche delle antiche feste cor­ti­giane. La Fes­ta dei fiori, che vedrà il Cen­tro stori­co di Castel­laro arreda­to per 10 giorni, si ani­merà con la pre­sen­za di espos­i­tori e musi­ci in tut­ti i giorni fes­tivi, dalle ore 10 alle 20.