La squadra giovanile degli Emirati Arabi a Torbole

Da Dubai per veleggiare sul Garda

23/08/2003 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
a.cad.

Le pecu­liar­ità ambi­en­tali del­l’Al­to Gar­da han­no rag­giun­to una noto­ri­età così ele­va­ta, che nei giorni scor­si un grup­po di velisti è giun­to perfi­no dal­la lon­tana Dubai per allenar­si in questo «par­adiso» baci­a­to dal­la gagliar­da «Òra» e dal forte ven­to da nord. Si trat­ta del­la nazionale «under 15» del­la classe degli Emi­rati Ara­bi. Il team opera nel­la sede del , che da decen­ni è la base logis­ti­ca di impor­tan­ti meet­ing di com­pagi­ni uffi­ciali di numerose nazioni. L’ospi­tal­ità è una pre­rog­a­ti­va dei respon­s­abili del club veli­co tor­bolano, dap­pri­ma con il «pres­i­den­tis­si­mo» Fran­co San­toni, ora con il suc­ces­sore Emilio Munari, la vice Sara Cainel­li ed il diret­tore di sede Domeni­co Tavernini.I tim­o­nieri di Dubai sono accom­pa­g­nati da uno staff sin­go­lare com­pos­to da un allena­tore, un mag­gior­do­mo e un suo «vice». Super­vi­sore del­lo stage è Mar­cel­lo Turchi, tec­ni­co del­la nazionale ital­iana ed tra i mag­giori esper­ti di vela per gio­vanis­si­mi. Per con­trac­cam­biare l’ac­coglien­za rice­vu­ta, i diri­gen­ti del­la squadra ara­ba han­no invi­ta­to per il prossi­mo inver­no gli equipag­gi Opti­mist tor­bolani ad un meet­ing nel loro Paese.