La ditta Collini-Oberosler sta completando la sistemazione della volta, poi i marciapiedi

Da giugno traffico regolare nel tunnel

27/04/2002 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Riva del Garda

Sul­la Garde­sana, sot­to la vol­ta del tun­nel, gli operai del­la dit­ta Oberosler-Colli­ni con­tin­u­ano il loro lavoro: qua­si ulti­ma­ta la sis­temazione del­la gal­le­ria, dal 10 mag­gio al 20 giug­no saran­no com­ple­tati i due mar­ci­apie­di ai lati del­la car­reg­gia­ta. Questo sig­nifi­ca che, tolte le impal­ca­ture e dei càsseri di get­to sul­la vol­ta, dal­la pri­ma decade di mag­gio spari­ran­no le lim­i­tazioni legate all’al­tez­za dei mezzi in tran­si­to. Nel peri­o­do com­pre­so tra il 10 mag­gio e il 20 giug­no, inoltre, sarà in vig­ore il sen­so uni­co alter­na­to dalle 23 alle 7 di tut­ti i giorni lavo­ra­tivi, men­tre nel saba­to e nel­la domeni­ca la cir­co­lazione sarà nor­male. All’ester­no del­la gal­le­ria, ver­so Riva, è sta­to già real­iz­za­to il ponte del nuo­vo acces­so alla stra­da del Ponale. I prossi­mi inter­ven­ti, da parte del servizio rispristi­no del­la Provin­cia, riguarder­an­no il Belvedere, l’area panoram­i­ca a lato del­la pri­ma gal­le­ria del­la Ponale stes­sa, e la spi­agget­ta del­lo Sper­one. Lavori che, con tut­ta prob­a­bil­ità, ver­ran­no real­iz­za­ti dopo l’es­tate, all’inizio del­l’au­tun­no. A palaz­zo Pre­to­rio si spera che per quel peri­o­do siano arrivate anche tutte le autor­iz­zazioni nec­es­sarie alla real­iz­zazione del nuo­vo lun­go­la­go D’An­nun­zio, quel­lo com­pre­so tra piaz­za Cate­na e la Casa Rossa. Sec­on­do gli accor­di pre­si tra comune e Pat quan­do fu approva­ta l’idea di scari­care a lago il mate­ri­ale estrat­to dalle vis­cere del­la Roc­chet­ta, infat­ti, la trasfor­mazione del­l’at­tuale cumu­lo di mate­ri­ale nel­la nuo­va e spaziosa passeg­gia­ta — il cui scopo è quel­lo di val­oriz­zare una zona fino ad ora poco sfrut­ta­ta — spet­ta alla Provin­cia, seguen­do il prog­et­to real­iz­za­to dal comune di Riva (che ha affida­to l’in­car­i­co a Lucio Donatini).