La corte degli Asburgo rivive nel «Gran Carnevale di Arco». Si comincia con la sfilata dei carri allegorici, ma c’è anche il calcio

Da oggi al 17 febbraio, un ricco programma di manifestazioni

04/02/2002 in Manifestazioni
Parole chiave: - - - -
Di Luca Delpozzo
Arco

E’ ric­co di appun­ta­men­ti il Gran di Arco, uno dei più sug­ges­tivi del Gar­da. Oggi, domeni­ca 3 feb­braio, alle ore 14, sfil­er­an­no car­ri alle­gori­ci, grup­pi folk e musi­cali, all’in­seg­na dei col­ori e delle trazioni tren­tine. «Il fol­clore — spie­ga Albi­no Marchi, pres­i­dente del Comi­ta­to orga­niz­za­tore — non era mai sta­to pre­so in con­sid­er­azione in questi appun­ta­men­ti. Ebbene, noi ci provi­amo». Giovedì, nel viale delle Palme, pomerig­gio ded­i­ca­to ai ragazzi, con un «Cioc­co­la­ta par­ty» (gra­tu­ito) a base di Nutel­la. Ven­erdì, allo sta­dio comu­nale, pren­derà il via il tor­neo inter­nazionale di cal­cio under 16 inti­to­la­to al gior­nal­ista Rai Beppe Vio­la. A mez­zo­giorno, in piaz­za 3 Novem­bre, dis­tribuzione di gnoc­chi di patate con­fezionati sec­on­do vec­chie ricette locali. Alle 21, nel salone delle feste del Cas­inò, si svol­gerà il «Gran Bal­lo delle debut­tan­ti», con l’orches­tra Caf­fè Con­cer­to Strauss. Ven­ti le gio­vani prescelte (appe­na due sono del luo­go), di età com­pre­sa fra i 18 e i 22 anni. Con­dizione prin­ci­pale: essere carine e saper bal­lare il valz­er. Avran­no come cav­a­lieri gli para­cadutisti del battaglione Monte Cervi­no. Dopo la pre­sen­tazione uffi­ciale e la core­ografia di debut­to, le ragazze si trasformer­an­no in mod­elle. Il loro look sarà cura­to da una equipe di estetisti e par­ruc­chieri, con i prodot­ti di un lab­o­ra­to­rio di erboris­te­ria. La mad­ri­na e il padri­no delle gio­vani debut­tan­ti saran­no la bel­lis­si­ma Elisa Di Lavan­zo (attrice e con­dut­trice di «Be Hap­py» sul canale Hap­py Chan­nel e di «TG rosa» su Italia 7) e Simone Rossi. Saba­to 9, a par­tire dalle 10, nel cen­tro stori­co, «Arco com’era», angoli di vita rurale di fine Otto­cen­to, con sfi­la­ta di car­rozze d’e­poca e per­son­ag­gi in cos­tume. Non mancherà l’an­go­lo del gus­to, orga­niz­za­to dal­la Cam­era di Com­mer­cio, con piat­ti di carne sal­a­da. Alle 17, nel viale delle Palme, giunger­an­no… l’Ar­cid­u­ca Alber­to d’As­bur­go, Francesco II re di Napoli e le rispet­tive cor­ti. Al Cas­inò, ore 21, il «Galà Asbur­gi­co»: menù con­fezion­a­to sec­on­do le ricette di Anna Kern, gov­er­nante del­la casa reg­nante d’Aus­tria. Domeni­ca 10 feb­braio, ore 14, nel cir­cuito dei gia­r­di­ni pub­bli­ci, il gran cor­so mascher­a­to, con car­ri alle­gori­ci e grup­pi prove­ni­en­ti anche da Fran­cia e Svizzera. Mart­edì, allo sta­dio, finale del tor­neo di cal­cio. Saba­to, a mez­zo­giorno, nel Par­co del­l’o­li­va­ia, «Cam­mi­nar mag­nan­do en com­pag­nia», passeg­gia­ta enogas­tro­nom­i­ca di cinque chilometri. Tra i parte­ci­pan­ti, 300 lavo­ra­tori del­la Tele­com di Milano. Ad ogni chilometro si incon­tr­erà un pun­to di ris­toro dove sarà pos­si­bile degustare i del Trenti­no: salu­mi, caned­er­li, for­mag­gi, crosta­ta di mele, caf­fè d’or­zo e grap­pa. Ogni postazione di ris­toro sarà alli­eta­ta da musi­ca dal vivo e bag­na­ta da otti­mo vino. Domeni­ca 17 feb­braio, alle ore 14, terza e ulti­ma sfi­la­ta, ris­er­va­ta (sta­vol­ta) ai migliori car­ri che, nei giorni prece­den­ti, han­no parte­ci­pa­to ai vari carnevali tren­ti­ni. L’at­to cos­ti­tu­ti­vo del Comi­ta­to che dove­va orga­niz­zare il Carnevale risale addirit­tura a 126 anni fa. Nel cor­so di un’assem­blea pub­bli­ca, tenu­tasi il 2 feb­braio 1876, furono nom­i­nati i del­e­gati (pres­i­dente il dot­tor Giuseppe Althamer) e sta­bil­i­to il pro­gram­ma: cot­tura e dis­tribuzione di gnoc­chi di patate, albero del­la cuccagna, grande bal­lo popo­lare, giochi diver­si, ser­raglio delle bestie addo­mes­ti­cate, mascher­ate diverse con dis­fide fra arlec­chi­ni. La pre­sen­za di ospi­ti illus­tri, fra cui l’Ar­cid­u­ca Alber­to d’As­bur­go, sta­va trasfor­man­do Arco da cit­tà con­tad­i­na in una delle più pres­ti­giose local­ità tur­is­tiche del­l’im­pero Aus­tro-ungari­co. La pre­sen­tazione uffi­ciale del­l’edi­zione 2002 è sta­ta effet­tua­ta giorni fa a Milano, nel­l’im­po­nente e lus­su­oso Hotel Mar­riot, alla pre­sen­za di numerose star del­lo spettacolo.

Parole chiave: - - - -

Commenti

commenti