L’Istria in mostra e artisti di strada

Da oggi al Natale tra gli ulivi

19/12/2003 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
a.p.

Quin­ta set­ti­mana del Natale tra gli ulivi e quin­ta del­egazione ospite: ques­ta vol­ta toc­ca all’Istria, dopo gli aus­triaci di Inns­bruck, i tedeschi di Beil­ngries, i man­to­vani di Ostiglia e i mod­e­n­e­si di Pavul­lo. Si com­in­cia oggi con l’apertura del­la mostra «Le cit­tà d’Istria» e la proiezione di fil­mati tur­is­ti­ci sul­la regione istri­ana al palazzet­to delle espo­sizioni, dove saran­no anche in ven­di­ta pro­duzioni tipiche: sou­venir, grappe, , prodot­ti a base di tartu­fo e for­mag­gi. A ora di pran­zo e di cena, da oggi a domeni­ca, c’è la pos­si­bil­ità di avvic­inare la tipi­ca cuci­na istri­ana sot­to il ten­done ris­torante, sul lun­go­la­go: a curar­la è il ris­torante Cok di Cit­tano­va. Nel prim­is­si­mo pomerig­gio di domani, alle 14, si esi­bisce sul lun­go­la­go la Pic­co­la Fan­fara di Gar­da, men­tre a seguire c’è l’animazione in piaz­za con gli artisti di stra­da, che saran­no di sce­na anche nel pomerig­gio di domeni­ca. Nel­la gior­na­ta di domeni­ca, alle 15 e alle 19, si esi­birà anche un coro di voci bianche men­tre alla sera, per tut­to il peri­o­do natal­izio, i can­tori del coro la Roc­ca di Gar­da saran­no impeg­nati nel loro tradizionale tour natal­izio delle «biganàte», por­tan­do gli auguri casa per casa. Intan­to a Gar­da è già tem­po delle prime val­u­tazioni sull’andamento del Natale. «La man­i­fes­tazione», dice il sin­da­co Davide Bendinel­li, «sta andan­do molto bene. C’è grande affluen­za, soprat­tut­to durante i week­end. Ci rite­ni­amo sod­dis­fat­ti e cre­di­amo che nel peri­o­do delle fes­tiv­ità l’afflusso sarà anco­ra più con­sis­tente». Notev­ole suc­ces­so han­no anche le pro­poste gas­tro­nomiche all’insegna del­la tipic­ità garde­sana curate dal­la pro loco di Gar­da durante la set­ti­mana, quan­do il ten­done ris­torante non ospi­ta local­ità forestiere. Al par­co del­la Rimem­bran­za ha aper­to, ed è vis­i­tatis­si­mo, il grande del Bor­go, real­iz­za­to da un grup­po di volon­tari garde­sani per rac­cogliere fon­di a sosteg­no dell’opera di un mis­sion­ario camil­liano, padre Adol­fo Ser­rip­ier­ro, atti­vo nel Nordest del Brasile. (

Parole chiave: -