Terminati i lavori l’Ufficio postale riapre i battenti nel centro storico

Da oggi

Di Luca Delpozzo
Valentino Rodolfi

È una notizia, e al tem­po stes­so una comu­ni­cazione di servizio utile per tut­ti i cit­ta­di­ni di Desen­zano. Per oggi pomerig­gio alle 14 è annun­ci­a­ta la ria­per­tu­ra dell’Ufficio Postale di via Scavi Romani, in cen­tro stori­co, dopo 5 mesi di chiusura e di tem­po­ra­neo esilio nel pre­fab­bri­ca­to di via Mez­zo­colle. Il traslo­co del­lo scor­so autun­no si era reso nec­es­sario per i lavori di ristrut­turazione e ammod­er­na­men­to del vec­chio uffi­cio del cen­tro, lavori che si sono con­clusi pochi giorni fa in per­fet­ta coin­ci­den­za con le pre­vi­sioni. Oltre alla nor­male manuten­zione delle Poste, risalen­ti agli anni ’70, si trat­ta­va anche di cam­biare look, dan­do una immag­ine più mod­er­na e servizi più avan­za­ti, soprat­tut­to per quan­to riguar­da i sup­por­ti infor­mati­ci. Nel­la nuo­va scenografia ci sono col­ori sgar­gianti (pre­dom­i­na il gial­lo), pavi­men­ti luc­ci­can­ti, tele­camere a cir­cuito chiu­so, ban­coni nuovi, sportel­lo Ban­co Pos­ta, spazio per gli uten­ti meglio orga­niz­za­to, e ecc. Altra novità: le caselle postali blin­date, ben con­tot­tan­ta, non si trovano più all’interno dell’ufficio, ma all’esterno, per stra­da, sulle pareti riv­olte ver­so la pas­tic­ce­ria e il bar, cos­ic­ché i tito­lari delle caselle potran­no prel­e­vare la pro­pria cor­rispon­den­za sen­za dover entrare nell’ufficio. Non più nec­es­sario, sarà sman­tel­la­to il pre­fab­bri­ca­to di via Mez­zo­colle, dove per cinque mesi si era sis­tem­ato l’ufficio postale. Res­ta comunque in capo l’ipotesi, vista con favore anche dall’Amministrazione comu­nale, di cer­care la sede per un ter­zo uffi­cio postale, con più parcheg­gi mag­a­ri, da aggiun­gere a quel­li di via Scavi Romani e di Riv­oltel­la. Sicu­ra­mente se ne ripar­lerà presto.