Si svolgerà dal 3 al 6 settembre la 28ª edizione dell’annuale fiera dedicata ai prodotti locali In programma un concorso enologico, un convegno vitivinicolo e degustazioni

Da sagra a rassegna internazionale

07/08/2004 in Manifestazioni
Di Luca Delpozzo
Sergio Botta

Gior­nate all’insegna di , grap­pa, olio extravergine di oli­va, con­veg­ni, pre­mi inter­nazion­ali, degus­tazioni e altre inizia­tive legate allo spet­ta­co­lo e alla tradizione popo­lare, carat­ter­izzer­an­no la Fiera di Pueg­na­go, giun­ta alla 28° edi­zione, e pro­gram­ma­ta dal 3 al 6 set­tem­bre. La sug­ges­ti­va cor­nice del par­co di vil­la Bar­boglio a Bres­cia, sede dell’assessorato all’Agricoltura, ha ospi­ta­to la pre­sen­tazione del­la rasseg­na alla pre­sen­za del­la neo-respon­s­abile . La man­i­fes­tazione, dal­l’an­no scor­so, ha assun­to una valen­za nazionale, gra­zie all’impegno degli orga­niz­za­tori dell’Ente Fiera guida­to dal pres­i­dente Sil­vano Zanel­li e dell’Amministrazione comu­nale ret­ta dal sin­da­co . La Fiera è defini­ta rasseg­na dell’agricoltura e dell’artigianato, com­pren­den­do il ter­ri­to­rio del­la Valte­n­e­si e del­la Riv­iera del Gar­da Bres­ciano, dove l’aspet­to tur­is­ti­co ben si coni­u­ga con le attiv­ità pro­dut­tive. Com­in­ci­oli ha sot­to­lin­eato l’ampliamento di un pro­gram­ma arti­co­la­to che dà ampio spazio ai prodot­ti del com­pren­so­rio, esaltan­done la tipic­ità. Rasseg­na, dunque, di pri­maria grandez­za che non ha dimen­ti­ca­to le pro­prie orig­i­ni di sagra di paese, carat­ter­iz­za­ta da momen­ti di fol­clore popo­lare e da gen­ui­ni appun­ta­men­ti. Pro­prio il pro­gram­ma è sta­to al cen­tro degli inter­ven­ti di Sil­vano Zanel­li, pres­i­dente dell’Ente Fiera, e del gior­nal­ista Michele Bun­garo. Gli incon­tri più sig­ni­fica­tivi saran­no il Con­cor­so Eno­logi­co Grop­pel­lo «Men­zion d’onore» con il patrocinio del­la Cam­era di Com­mer­cio, in pro­gram­ma il 3 set­tem­bre alle ore 9,30. Inoltre, il con­veg­no vitivini­co­lo «Il Grop­pel­lo ed i vit­ig­ni antichi del Bres­ciano» alle ore 18 con Attilio Scien­za e Pier­lui­gi Vil­la, diret­tore del Cen­tro Vitivini­co­lo, men­tre la ser­a­ta si con­clud­erà con una degus­tazione gui­da­ta dal­lo chef che ha provve­du­to ad abbina­re alcune rar­ità eno­logiche con alcu­ni piat­ti. La Fiera pros­eguirà saba­to 4 con al cen­tro la grap­pa. Ci sarà la IX° edi­zione del con­cor­so «Alam­bic­co del Gar­da», cura­to dal­l’Aang (Asso­ci­azione Nazionale Assag­gia­tori Grappe) e alle 21 una ser­a­ta del gus­to in cui si par­lerà del prog­et­to che intende pro­muo­vere le Dis­til­lerie Fran­ci­a­cor­ta di Gus­sa­go, di un Forum Aqua­vi­tae, indi­vid­u­a­to a Borg­ona­to di Corte­fran­ca. Il pro­gram­ma di domeni­ca 5 prevede, invece, alle 11 l’in­au­gu­razione e inizia­tive dal tipi­co sapore popo­lare, men­tre il 6 è in cal­en­dario la 2° Mostra inter­nazionale del­l’o­lio extravergine di oli­va pro­mossa dal­l’Aipol. La novità di ques­ta edi­zione, accan­to ad un con­veg­no che sot­to­lin­ea gli aspet­ti salutis­ti­ci e di con­sumo con­sapev­ole del prodot­to, e la con­seg­na del pre­mio «Olio d’oro, natu­ra, salute e cul­tura» a Gior­gio Cal­abrese, Author­i­ty per la Sicurez­za ali­menta­re euro­pea. La Fiera si con­clud­erà con una cena gui­da­ta con piat­ti abbinati all’o­lio extravergine, curati dal­lo chef Car­lo Bre­ciani. Nel pro­gram­ma delle quat­tro gior­nate sono com­pre­si spet­ta­coli musi­cali, tra cui «I Ric­chi e Poveri» il 5 al Castel­lo ed altre inizia­tive come la cor­sa podis­ti­ca, la mostra can­i­na, la gara di boc­ce, la sfi­la­ta car­ri alle­gori­ci, la con­seg­na attes­ta­ti del Con­cor­so Eno­logi­co Grop­pel­lo, intrat­ten­i­men­ti per bam­bi­ni e con­cer­to del­la Ban­da cittadina.