Il conduttore Edoardo Raspelli ospite speciale per tre giorni di sapori e tradizioni

Dal 16 al 18 gennaio la 57ª Fiera regionale di Lonato del Garda

Di Luigi Del Pozzo

Si apre all’insegna di agri­coltura, arti­giana­to e com­mer­cio il 2015 di Lona­to del Gar­da, che dal 16 al 18 gen­naio 2015 orga­niz­za la 57ª edi­zione del­la Fiera regionale di Lona­to del Gar­da. Seim­i­la e cinque­cen­to metri qua­drati di area espos­i­ti­va tra cen­tro stori­co, scuole, palazzetti e vie adi­a­cen­ti.

Il comi­ta­to orga­niz­za­tore, pre­siedu­to anche in ques­ta edi­zione dall’assessore al Com­mer­cio Valenti­no Leonar­di e diret­to dal con­sigliere comu­nale Nico­la Fer­rari­ni, sta lavo­ran­do da mesi all’evento che avrà come ful­cro pro­prio la ricor­ren­za di Sant’Antonio abate, il 17 gen­naio.

«Cinquan­tasette edi­zioni, di cui dieci gui­date dal­la nos­tra ammin­is­trazione – ricor­da il sin­da­co di Lona­to –. Un per­cor­so lun­go che ha vis­to crescere la man­i­fes­tazione fieris­ti­ca facen­dole con­quistare un ruo­lo di spic­co nel cal­en­dario degli even­ti region­ali, con otti­mi risul­tati e un con­teni­men­to delle spese. Momen­to di aggregazione e pun­to di rifer­i­men­to per tutte le realtà pro­dut­tive locali, ques­ta fiera è un appun­ta­men­to imperdi­bile per gli espos­i­tori affezionati e per i nuovi, per gli oper­a­tori del set­tore, per le famiglie e per i gio­vani. Ogni anno, in questi tre giorni, Lona­to del Gar­da si mette in vet­ri­na con tutte le sue qual­ità dimostran­do di essere una cit­tà viva e ric­ca di risorse: dalle eccel­len­ze enogas­tro­nomiche e pro­dut­tive al pae­sag­gio, alle ric­chezze cul­tur­ali e stori­co-artis­tiche».

Os de stòmech e rampònsoiQuest’anno la novità prin­ci­pale, affer­ma l’assessore e pres­i­dente del­la Fiera Valenti­no Leonar­di, «è la pre­sen­za stra­or­di­nar­ia del criti­co, con­dut­tore tele­vi­si­vo e gior­nal­ista enogas­tro­nom­i­co Edoar­do Raspel­li, che già a col­lab­o­ra­to con la nos­tra ammin­is­trazione in occa­sione dei Mer­ca­ti­ni delle tradizioni natal­izie. Sarà con noi per il taglio del nas­tro, saba­to mat­ti­na e poi per tut­ta la gior­na­ta. La Fiera pun­ta molto sull’enogastronomia locale e i prodot­ti Deco: ricor­diamo infat­ti l’ e i rap­er­on­zoli, i pö bù de Lunà, iscrit­ti al reg­istro comu­nale e tute­lati da denom­i­nazione comu­nale d’origine». Questi prodot­ti, con­tin­ua Leonar­di, «sono tes­ti­moni eccezion­ali del­la gen­uinità di una cuci­na lonatese, che è ered­ità dei nos­tri non­ni, sen­za dimen­ti­care che l’agricoltura è il set­tore trainante del­la nos­tra zona e di tut­ta la Lom­bar­dia. Le nos­tre Deco sono state molto apprez­zate da Raspel­li e la sua pre­sen­za darà anco­ra più val­ore a un even­to che riu­nisce, per lonate­si e ospi­ti, la cul­tura e il sapore di Lona­to del Gar­da. Come sem­pre cercher­e­mo di sfruttare al meglio e di pro­muo­vere il nos­tro cen­tro e il pat­ri­mo­nio tur­is­ti­co lonatese, e di con­tin­uare a lavo­rare insieme per ren­dere mem­o­ra­bile anche ques­ta edi­zione».

Cosa offre la Fiera 2015

La ker­messe fieris­ti­ca sarà inau­gu­ra­ta dal Gran Galà Show al Teatro Italia ven­erdì 16 gen­naio alle 21: ser­a­ta di cabaret a ingres­so libero, risate e alle­gria garan­tite in com­pag­nia di Gian­lu­ca Impas­ta­to con Gian­ni Astone, Davide Cer­ri e gli Invis­i­bili.

Saba­to 17 alle 10.45 pres­so l’ingresso di viale Roma è invece pre­vis­to il con­sue­to taglio del nas­tro con le autorità e la ban­da cit­tad­i­na, poi due giorni di even­ti legati al mon­do dell’agricoltura, in modo par­ti­co­lare, ma anche con­veg­ni, mostre di pit­tura e inizia­tive cul­tur­ali, artis­tiche, gas­tro­nomiche, ricre­ative, com­mer­ciali, esi­bizioni di auto­mo­bili da com­pe­tizione e il luna-park per i più pic­coli. Sia saba­to che domeni­ca saran­no pos­si­bili le alla Torre civi­ca, alla Roc­ca, alla Casa-Museo e alla Bib­liote­ca Ugo Da Como. E, durante tut­ta la fiera, sarà espos­ta all’ingresso delle scuole medie anche la copia – presta­ta dal­la Soprint­en­den­za di Tren­to – dell’ara­tro più anti­co del mon­do, il cui orig­i­nale, rin­venu­to nel­la zona arche­o­log­i­ca del Lavagnone nel 1978, è oggi cus­todi­to al Museo Ram­bot­ti di Desen­zano.

Da ven­erdì pomerig­gio e per tut­to il week-end di Sant’Antonio, da mat­ti­na a sera, sono in pro­gram­ma numerose inizia­tive: il per­cor­so espos­i­ti­vo con la parte­ci­pazione delle frazioni lonate­si, aziende agri­cole e asso­ci­azioni, la ven­di­ta di prodot­ti d’artigianato e com­mer­cio, le degus­tazioni gra­tu­ite di os de stòmech e tor­ta de San Biase, le rie­vo­cazioni storiche, l’animazione per i bam­bi­ni, la mostra del ciclo, moto­ci­clo e ricam­bi di mezzi d’epoca. Sarà espos­to ven­erdì e saba­to, in piaz­za Mar­tiri del­la lib­ertà, “l’osso del­lo stom­a­co” gigante da 95 kg prepara­to dai macel­lai lonate­si. Saba­to mat­ti­na alle 10 il par­ro­co di Lona­to don Osval­do Chec­chi­ni cele­br­erà la Mes­sa nel­la chiesa di S.Antonio abate e sul sagra­to del­la chieset­ta, alle 14.30, saran­no benedet­ti gli ani­mali. Subito dopo, si aprirà la sfi­la­ta delle squadre parte­ci­pan­ti al Palio di Sant’Antonio, 6ª edi­zione, fino alla Basil­i­ca minore per la ricon­seg­na del Palio. E alle 15 in piaz­za Mat­teot­ti pren­derà il via l’arrampicata del Palo del­la cuccagna, segui­ta dal­la dimostrazione cinofi­la di con­trol­lo, abil­ità, dife­sa a cura dell’Accademia Ital­iana “Madon­na del­la Stra­da” di Pon­te­vi­co del­la cuccagna. Domeni­ca pomerig­gio alle 14.30, si dis­put­erà in piaz­za Mat­teot­ti (al palas­port in caso di mal­tem­po) il Palio di Sant’Antonio abate ovvero la sfi­da con giochi d’altri tem­pi in abiti d’epoca, tra le squadre delle diverse frazioni lonate­si, con l’animazione di Radio Noi Musi­ca.

Saba­to 17 gen­naio, in Sala Celesti, sarà pro­pos­to un cor­so di pri­mo soc­cor­so per cani e gat­ti tenu­to da quat­tro vet­eri­nari (dalle ore 20), in col­lab­o­razione con l’Assessorato all’Ecologia e il garante degli ani­mali Fab­rizio Catel­li.

Imman­ca­bili le gare del chisöl de la me nóna e del salàm pö bù de Lunà (val­u­tazione del miglior chisöl, dolce tipi­co del bas­so Gar­da, e del salame più buono), con pre­mi­azioni e assag­gi per tut­ti domeni­ca alle 18 sot­to il por­ti­co del comune.

Non mancherà, come da 5 anni a ques­ta parte, pres­so l’Aula Magna delle scuole medie, il con­cor­so di pit­tura orga­niz­za­to da GN, il men­sile del lago di Gar­da. Tema di ques­ta edi­zione, a cui parte­ci­pano 31 opere, è “Flo­ra e fau­na del lago di Gar­da”. Le pre­mi­azioni domeni­ca sera, ore 18, alla pre­sen­za delle autorità locali, degli artisti e dei pres­i­den­ti del con­cor­so: Gio­van­ni Rana pres­i­dente ono­rario e Athos Fac­cin­cani pres­i­dente del­la Giuria Qual­i­fi­ca­ta

L’area espos­i­ti­va com­p­lessi­va, su una super­fi­cie net­ta di 6.500 mq di cui cir­ca 1.000 mq al cop­er­to, garan­tirà un panora­ma com­ple­to del set­tore agri­co­lo, com­mer­ciale e arti­gianale bres­ciano e non solo. È con­fer­ma­to anche in ques­ta edi­zione il con­cor­so per gli espos­i­tori: alla fine del­la man­i­fes­tazione, domeni­ca 18 gen­naio, saran­no estrat­ti fra tut­ti i parte­ci­pan­ti rego­lar­mente iscrit­ti all’evento tre for­tu­nati vinci­tori che ricev­er­an­no in pre­mio uno spazio espos­i­ti­vo gra­tu­ito per l’edizione 2016.

Martelli-Ferrarini-Leonardi-Tardani-Papa

Il circuito “Töt Porsèl”

Il cir­cuito gas­tro­nom­i­co Töt Porsèl con­sen­tirà agli ospi­ti del­la Fiera di assag­gia­re per un mese, fino al 13 feb­braio, nei ris­toran­ti lonate­si i migliori piat­ti del­la tradizione bres­ciana, nat­u­ral­mente a base di carne suina. Menu tipi­ci a tema e, su richi­es­ta, l’os de stòmech di Lona­to. È gra­di­ta la preno­tazione; il cir­cuito è orga­niz­za­to in col­lab­o­razione con:

  • Ris­torante Anti­co Cor­lo — via Repub­bli­ca 78/80 — tel. 3296776854
  • Trat­to­ria Bet­to­la — via Bet­to­la 15 — tel. 0309130237
  • Trat­to­ria Da Achille — via Paroli­no 2 — tel. 0309130558
  • Trat­to­ria Da Arturo — local­ità Madon­na del­la Scop­er­ta — tel. 0309103303
  • Pizze­ria Trat­to­ria Da Ezio — via Corob­bi­o­lo 6 — tel. 0309131778
  • Trat­to­ria Da Oscar — via Bar­cuzzi 16 — tel. 0309130409
  • Agri­t­ur­is­mo Il Rovere — loc. San Cipri­ano 34 — tel. 0309120057
  • Ris­torante Il Rus­tichel­lo — viale Roma 92 — tel. 0309130107
  • Agri­t­ur­is­mo La Civet­ta — via Civet­ta 2/A — tel. 0309103503
  • Ris­torante La Roc­ca Con­te­sa — via Ugo Da Como 8 — tel. 0309913780
  • Agri­t­ur­is­mo La Scalera — via Bre­da 1 — tel. 0309133444
  • Agri­t­ur­is­mo Muli­no Bian­co — via XXIV Mag­gio 2 — tel. 0309130790
  • Vec­chi sapori da Lucy & Cri — via Lona­to 143, Cas­tiglione delle Stiviere — tel. 03761962632