Il trentino a Vinitaly 2008 per la 42ª edizione: basta un sorso per scoprire il territorio!

Dal 6 al 10 aprile a Verona

02/04/2008 in Manifestazioni
A Verona
Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo

Il TRENTINO A 2008 PER LA 42ª EDIZIONE:BASTA UN SORSO PER SCOPRIRE IL TERRITORIO!Verona, PAD. 3, da giovedì 3 a lunedì 7 aprile­Man­cano pochi giorni all’edizione 2008 di Vini­taly, il più impor­tante appun­ta­men­to fieris­ti­co ital­iano a carat­tere inter­nazionale per il mon­do del vino. Il Trenti­no con i suoi pro­dut­tori è in fer­men­to. Lo stand di 400 metri quadri, volu­to dal­la Provin­cia autono­ma di Tren­to e dal­la Cam­era di Com­mer­cio I.A.A. di Tren­to, si tro­va come di con­sue­to al padiglione 3, dove ver­rà allesti­ta un’area isti­tuzionale ded­i­ca­ta alla pre­sen­tazione e alla degus­tazione delle tipolo­gie più rap­p­re­sen­ta­tive: TRENTODOC, Trenti­no D.O.C. Nosi­o­la, Trenti­no D.O.C. Müller Thur­gau, Trenti­no D.O.C. Marzemi­no, Terold­ego rotal­iano D.O.C., Trenti­no D.O.C. San­to e Trenti­no Grap­pa. I Som­me­liers rac­con­ter­an­no agli ospi­ti i vini e, attra­ver­so di essi, li con­dur­ran­no alla scop­er­ta del nos­tro territorio.Lo spazio Trenti­no al pad. 3, si pro­pone di essere un pri­mo momen­to di con­tat­to con i vis­i­ta­tori, per met­tere in evi­den­za le carat­ter­is­tiche dei vini, sot­to­lin­eare le diver­sità fra una tipolo­gia ed un’altra, par­lare del ter­ri­to­rio, las­cian­do poi ai veri pro­tag­o­nisti, i pro­dut­tori, il loro ruo­lo di pri­mo piano, con le nuove pro­poste 2008. Al ver­rà ris­er­va­to uno spazio spe­ciale, dove sarà pos­si­bile sco­prire l’eccellenza trenti­na in abbina­men­to ad una pro­pos­ta “fin­ger food” cura­ta dal­lo chef stel­la­to Rinal­do Dalsasso.Anche a Trenti­no Grap­pa ver­rà ded­i­ca­to uno spazio spe­ciale con la pre­sen­tazione di tutte le dis­til­lerie facen­ti parte dell’Istituto Tutela Grap­pa del Trenti­no. Quel­la del­la grap­pa è una realtà estrema­mente impor­tante: un ele­va­to numero di dis­til­la­tori (oltre 30 su 130 del totale nazionale) per una pro­duzione rel­a­ti­va­mente esigua (l’8%) fan­no si che il prodot­to finale sia al top del­la qual­ità, con vinac­ce lavo­rate fres­chissime e grappe ric­che di pro­fu­mi, in pic­cole, oper­ose, eccel­len­ti, realtà consolidate.All’interno dell’area isti­tuzionale, ver­rà ospi­ta­ta la Fon­dazione Mach–Istituto Agrario di San Michele all’Adige, moti­vo di orgoglio per tut­to il mon­do vitivini­co­lo e non, vista l’enorme impor­tan­za che riveste nel­la ricer­ca, nel­la for­mazione dei futuri wine­mak­ers, nel­la con­sulen­za e nei servizi a sosteg­no ai pro­dut­tori. Pres­so i desk infor­ma­tivi sarà pos­si­bile rice­vere infor­mazioni su ciò che di meglio il Trenti­no ha da offrire sul ter­ri­to­rio: L’Enoteca Provin­ciale, pres­so Palaz­zo Roc­cabruna, le Strade del e dei Sapori, le pro­poste tur­is­tiche per l’estate 2008, sen­za tralas­cia­re le infor­mazioni su pro­dut­tori e distillatori.Per quest’edizione 2008 numerosi e di pres­ti­gio sono i momen­ti di degus­tazione e di incon­tro con il TRENTODOC, sim­bo­lo trainante dell’enologia trenti­na: pres­so il Pala­ex­po saran­no orga­niz­za­ti due momen­ti di respiro inter­nazionale in cui ver­ran­no pre­sen­tati dieci gran­di cam­pi­oni di questo grande meto­do clas­si­co. Dopo la pre­sen­tazione del mar­chio col­let­ti­vo ded­i­ca­to a questo vino, avvenu­ta a Tren­to lo scor­so novem­bre, si sente la neces­sità e il dovere di far conoscere agli oper­a­tori nazion­ali ed esteri il val­ore del prodot­to. Il tito­lo dei due momen­ti di incon­tro è il seguente: TRENTODOC MILLESIMI E RISERVE. LE RAGIONI DELL’ECCELLENZA. DIECI “CAMPIONI” IN DEGUSTAZIONE.I due incon­tri sono fis­sati per Giovedì 3 aprile e ven­erdì 4 aprile sem­pre ad ore 15.30 pres­so la Sala Golf del Pala­ex­po. Chi fos­se inter­es­sato a ques­ta degus­tazione spe­ciale, occa­sione uni­ca per conoscere la qual­ità del TRENTODOC può iscriver­si via mail a progettovino@visittrentino.it (le preno­tazioni ver­ran­no rac­colte fino a mer­coledì 2 aprile p.v. e sono gra­tu­ite, fino ad esauri­men­to posti). A con­durle sarà un esper­to del ter­ri­to­rio, Mar­i­ano Francesconi, Pres­i­dente A.I.S. sezione Trenti­no. Accan­to a lui, si avvi­cen­der­an­no nei due momen­ti per­son­ag­gi impor­tan­ti, che stan­no con­tribuen­do a ren­dere il TRENTODOC un prodot­to affer­ma­to sul­la sce­na nazionale ed oltre. I rela­tori — attra­ver­so il vino, spiegher­an­no i motivi per cui il Trenti­no si col­lo­ca al ver­tice nazionale del­la pro­duzione spuman­tis­ti­ca clas­si­ca ital­iana. Inoltre, per tutte e cinque le gior­nate di il TRENTODOC, potrà godere di una piaz­za priv­i­le­gia­ta pres­so il Ris­torante D’Autore. Si trat­ta una man­i­fes­tazione ai ver­ti­ci del­la qual­ità culi­nar­ia: chef stel­lati di chiara fama si prester­an­no all’abbinamento del loro cibo con il top del­la pro­duzione enoica nazionale. Fra i vini pro­posti il TRENTODOC, pre­sente su ogni sin­go­lo tavo­lo nell’elegante sec­chiel­lo per­son­al­iz­za­to, real­iz­za­to da Trenti­no Spa. Nel­la sala inoltre, ver­rà allesti­to uno spazio di espo­sizione con tut­ti i TRENTODOC pre­sen­tati nell’area istituzionale.Da non dimen­ti­care ven­erdì 4 aprile ad ore 17.00 pres­so lo stand isti­tuzionale la pre­mi­azione del CONCORSO NAZIONALE “MERLOT D’ITALIA”, una realtà che negli anni è anda­ta con­sol­i­dan­dosi nel­la cit­tad­i­na di Alde­no e che vede impeg­nati nel­la val­oriz­zazione di questo vino in pri­ma per­sona il Sin­da­co con i suoi col­lab­o­ra­tori. Nel­lo stand, durante la pre­mi­azione, di altissi­mo liv­el­lo, ven­gono pre­miati i migliori pro­dut­tori di Mer­lot; lo staff del Con­cor­so, ha abit­u­a­to il pub­bli­co a riconoscere durante questo momen­to dei per­son­ag­gi che han­no fat­to grande il nome del vino ital­iano. Tre esem­pi su tut­ti il wine mak­er Ric­car­do Cottarel­la, il March­ese Fres­cobal­di, pro­dut­tore di pre­gio e Pino Khail, sosten­i­tori e parte atti­va dell’organizzazione.

Parole chiave: - -

Commenti

commenti